SI ACCENDONO I TRATTORI!

Giuliano Castellino

Da decenni uno degli obiettivi dell’Unione europea è distruggere il mondo agricolo.

D’altronde l’agricoltura è identità, tradizione, famiglia, vita, lavoro.
È terra, confini, radici.
È lavoro e futuro!

Ricordiamo la follia delle quote latte e ancor prima quella della “mucca pazza”.
Furono attacchi feroci e mortali.

Centinaia di contadini e allevatori persero tutto…

Ma Bruxelles, oggi sostenuta anche da Davos e da quella banda di stregoni e criminali, non è ancora contenta.

Oggi, con le false emergenze climatiche ed alimentari, supportato dalle nuove ideologie animaliste, vegane e vegetariane, prova l’affondo finale.

Carne sintetica e cavallette salveranno il mondo dalla “cattiveria umana”!

Con questo mantra hanno sferrato il colpo finale contro il nostro mondo agricolo.

In ballo non c’è il solo – ma importantissimo – futuro di agricoltori, contadini, allevatori e lavoratori del settore, ma la libertà di tutto il popolo ed il futuro della nazione.

Oggi in tutta Italia soffierà il vento della mobilitazione… si accendono i trattori per dire “NO A BRUXELLES E A DAVOS!”

Noi siamo pronti a sostenere la lotta dei connazionali e invitiamo tutto il popolo a fare quadrato…

Saliamo sopra i trattori, abbracciamo gli agricoltori, innalziamo il Tricolore al passaggio dei mezzi da lavoro… è l’Italia in marcia.

L’Italia che vuole tornare libera e sovrana, sociale e popolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *