La Terza Dose È Un Vero Fallimento!

LA TERZA DOSE È UN VERO FALLIMENTO! NONOSTANTE QUESTO INIZIANO A SPINGERE PER LA QUARTA…

I nuovi dati Iss mostrano che la percentuale dei contagi tra i non vaccinati è praticamente identica a quella tra chi ha il booster. Eppure la filastrocca di Roberto Speranza e dei suoi “esperti” non cambia: servono più punture. Per chi lamenta effetti avversi avere i risarcimenti è un’odissea!

LA LOGICA DELL’EMERGENZA RICORRENTE: COSÌ S’IMPONE L’IDEOLOGIA DOMINANTE. Da una catastrofe all’altra. La guerra ha tenuto banco per 5 mesi, ora non regge più ed ecco siccità ed emergenza climatica. Ma non basta. Quindi torna di nuovo il Covid. Perché i problemi, dal caro-vita al caro-tutto, non vanno risolti, ma alimentati ed esasperati. E quello sulla salute e il rischio di morire rimane sempre l’arma del terrore più efficace per dominare

Per 30 mesi ci hanno “snocciolato” dati. Ogni giorno era un bollettino di guerra.

Poco importa se questi dati li hanno usati a loro comodo e piacimento, l’importante era creare panico e terrore.

Ci sono riusciti! Alla grande!

Con il ricatto sociale del Green Pass, con l’apartheid della Carta Verde sono riusciti, grazie anche al terrorismo di media e Tv ed alla repressione del regime, a vaccinare più del 90% degli italiani.

Oggi che i loro stessi dati li smentiscono, li sbugiardano, quegli stessi dati su cui hanno costruito la loro tirannia ed il loro potere assoluto vengono taciuti e nascosti.

Siamo a luglio, in piena estate, in una delle estati più calde di sempre, eppure il virus (una semplice e lieve influenza) circola velocemente ed i contagiati sono migliaia.

Sia tra i vaccinati che tra i non vaccinati!

Senza nessuna differenza!

MA QUESTO NON LO DICONO!

In poche parole, i vaccini fatti fino ad ora non sono serviti a nulla, se non ad aumentare le morti di infarto o miocardite tra gli under 60…

Eppure la “banda Speranza” già inizia a parlare di quarta dose! Non osiamo pensare cosa succederà ad ottobre, quando stavolta, oltre l’emergenza Covid, sarà un autunno terribile, con la benzina ad oltre 2 euro, l’inflazione record ed una guerra nel cuore d’Europa con la Nato che continua a provocare la Russia e l’Italia ad assecondare Biden ed i globalisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.