26 Maggio Sciopero Generale della Fisi

Il governo Meloni ha varato il PNPV (piano nazionale prevenzione vaccinale) che prevede la possibilità di obblighi vaccinali diffusi per alcune categorie di lavoratori.

La F.I.S.I. (Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali) ha indetto uno SCIOPERO GENERALE di tutti i settori pubblici e privati, di tutto il personale dipendente per l’intera giornata del 26.05.2023, mentre per il settore dei vigili del fuoco lo sciopero è dalle ore 9.00 alle ore 13.00 del 26.05.2023.

Le motivazioni dello sciopero sono di seguito specificate:

–  Contro il PNPV (Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale) che prevede nuovi obblighi.

–  Per il reintegro di tutti i lavoratori radiati (sanitari) e per la restituzione degli stipendi non corrisposti ai lavoratori sospesi (sanitari – forze dell’ordine – personale scuola).

–  Per impedire che i docenti siano gradualmente e definitivamente sostituiti dall’intelligenza artificiale (AI) e dalla scuola 4.0.

–  Per bloccare l’invio di armi e impedire che la guerra in corso si espanda nel cuore dell’Europa.

Nella giornata del 26 maggio, ci saranno manifestazioni nei capoluoghi di regione davanti alle prefetture e le delegazioni saranno ricevute dal Prefetto per la redazione di un verbale da trasmettere alle autorità del governo centrale.

Siete tutti invitati alla massima partecipazione e mobilitazione e a mettervi in contatto con i vostri referenti regionali.

Ulteriori informazioni sul sito del sindacato FISI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *