Ultima Ora: L’Fbi Ha Perquisito La Casa di Donald Trump 

Ultima Ora: L’Fbi Ha Perquisito La Casa di Donald Trump

Lo ha detto lo stesso ex presidente in una nota inviata alla Cnn: Sotto assedio la mia residenza a Mar-a-Lago in Florida.

TRUMP : “Non vogliono che mi ricandidi”

Lo ha detto lo stesso ex presidente in una nota inviata alla Cnn.

“La mia bella casa, Mar-A-Lago a Palm Beach, in Florida, è attualmente sotto assedio, perquisita e occupata da un folto gruppo di agenti dell’Fbi”, ha scritto Trump nella nota, rivelando che i federali hanno anche “fatto irruzione nella mia cassaforte”.

Trump ha definito la perquisizione della sua residenza in Florida una “strumentalizzazione della giustizia e un attacco dei democratici di sinistra radicali che disperatamente non vogliono che mi candidi alle elezioni del 2024”.

Donald Trump non era nella sua residenza di Mar-a-Lago in Florida durante la perquisizione, ma alla Trump Tower di New York.

Il golpe globale del Great Reset sembra non conoscere sosta, né più regole.
È la prima volta nella storia che un presidente americano subisce un attacco del genere.

Cosa cercavano gli agenti dell’Fbi?
Fonti vicino all’agenzia parlano di documenti segreti che Trump si è sempre rifiutato di consegnare.

I globalisti sentono tremare la terra sotto i loro piedi.
Dopo aver “fatto fuori” Trump con i brogli del 2020 credevano di aver liquidato la resistenza populista, invece il vento anti-globalista è più forte che mai.

Negli Usa, come nel resto del mondo, la narrazione del Covid non regge più, i popoli sono contro le guerre dei padroni e della Nato, anche le balle ecologiste iniziano a fare acqua da tutte le parte.

Il deep state americano, tra l’altro indebolito dal calo di consensi di Biden, mostra il suo volto più feroce ed usa ancora una volta terrore e “ghigliottine”.

In Italia i dissidenti vengono manganellati, messi in galera, processati e messi alla gogna mediatica… negli Stati Uniti a subire l’attacco di toghe militanti e mainstream è addirittura l’ex presidente.

Intanto la marcia a favore della vita continua trionfante ed il vento della vittoria sembra non fermarsi di fronte alla feroce e alla repressione dell’oppressore tecno globalista!
   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.