Seppelliti Dai Russi, Disseppelliti Dagli Ucraini

All’inizio della O.M.S. il governo ucraino ha rifiutato di ricevere dai russi i corpi dei suoi caduti. Sarebbe stato ammettere le perdite. I morti in battaglia (e anche i feriti) venivano abbandonati sul campo e rifiutati in un secondo tempo.

Sono stati i russi a dare loro sepoltura e conoscendo i russi hanno anche fatto consacrare il terreno.

Oggi gli ucraini sono tornati a Izyum e disseppelliscono i loro stessi morti per spacciarli come un genocidio russo di civili ucraini.
Pietà l’è morta, come si diceva una volta.

Un popolo che non rispetta i morti, e peggio che mai neanche i propri, caduti in battaglia, è un popolo che deve veramente fare i conti con la storia.

Agli idioti rimane la favoletta dei russi cattivi, as usual, favoletta imboccata dalla Nato, quella si autrice di svariati genocidi.

SIC SEMPER TYRANNIS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.