MONSIGNOR VIGANÒ CON GLI AGRICOLTORI IN RIVOLTA

“Il piano criminale globalista vuole distruggere l’agricoltura, l’allevamento e la pesca tradizionale per costringere i popoli a nutrirsi di cibi artificiali prodotti dalle multinazionali.

E sono i grandi fondi di investimento e il Word Economic Forum che fanno Lobbying per imporre una “transizione” devastante e inumana.

Esprimo tutta la mia solidarietà e il mio incoraggiamento agli agricoltori, agli allevatori, ai pescatori…

Questa non è una protesta qualsiasi: questa è forse l’ultima chance che hanno i popoli di ripristinare il diritto e liberarsi dalla tirannide di una minoranza di miliardari criminali che nessuno ha eletto e che pretendono di decidere cosa dobbiamo pensare, comprare, mangiare, imparare, con quali farmaci dobbiamo essere curati, se possiamo viaggiare.

Non c’è nessuna emergenza climatica, sanitaria…

L’unica vera emergenza è il tradimento dei governanti – e della stessa Chiesa Cattolica – in danno dei popoli…”.

Monsignor Carlo Maria Viganò

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *