Missiva Di Nino Galloni Al Nostro Direttore E Ai Nostri Lettori

Caro Giuliano e cari tutti/e,
se ci fosse stata unità dei simboli, delle liste e soprattutto degli intenti, saremmo andati ben oltre il 10%: altro che 3%.

Ora ci troveremo nella imbarazzante situazione di chi contesta le elezioni stesse, queste elezioni; la gente che sta con noi ma non è militante o mobilitabile se non vede personaggi adeguati alla testa del movimento stesso.

Io suggerisco comunque di votare qualcuno che se riuscisse a entrare in Parlamento continuerebbe a urlare le nostre ragioni.

Se non prenderanno abbastanza voti, i mass media si scateneranno per dimostrare la nostra pochezza… la buona notizia è che continueranno a sottovalutarci e alla fine vedremo come andrà a finire.

Nino Galloni

Un commento su “Missiva Di Nino Galloni Al Nostro Direttore E Ai Nostri Lettori

  1. La brutta figura che e’ stata fatta nella trasmissione dell’Annunziata e’ palesemente un voluto “autogol”,ed anche il lamento di Bianchi e’ fuoriluogo.L’unita’ non si e’ potuta fare perche i Toscano sono “telecomandati” come lo era “Straccio”.L’unita’ non si e’ fatta perche’ Paragone e’ un 5S,messo li da Grillo,come la Cunial “pasionaria”a 15000 euro al mese.Tornando all’Annuziata e alla brutta figura rimediata dagli “antagonisti”,bastava fare un passo indietro e chiedere a Fusaro di Rappresentarli,ma la volonta’ disgregatrice egoica di questi personaggi non differisce da quella della Meloni o di Salvini:attori,sono attori e non rappresentano nessuno,se non i loro interessi che non vanno alimentati con il Voto ma con l’Astensione.Forse mi sbagliero’ ,ma ora e’ palese chi sono gli infiltrati e legittimarli con un voto e’ autolesionistico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.