Il Popolo Della Resistenza Inizia A Schifarvi 

Il Popolo Della Resistenza Inizia A Schifarvi

di Giuliano Castellino

Vi avevamo chiesto di dirci chi di voi si è vaccinato o ha scaricato il Green Pass…
Ci avete risposto in 5.
Forse non riuscirete ad arrivare a 10.

Continuare a buttarla sullo scontro destra-sinistra, quando avete consegnato il fronte del dissenso ad ex grillini e vetero comunisti.

Siete VOI i veri INFILTRATI, i traditori del popolo della resistenza.

Per 24 mesi non siete pervenuti nelle piazze, siete usciti fuori solamente dopo il 9 ottobre – quando utilizzando l’operazione di sistema, con forze repressive e mediatiche che si sono scagliate contro i 100.000 di Piazza del Popolo, vi siete messi a narrare le storielle del mainstream contro i dissidenti finiti nel tritacarne della repressione e della criminalizzazione.

SCIACALLI!

E come i peggiori degli SCIACALLI vi siete buttati sul popolo delle piazze.
In assenza dei leoni avete portato massoni, politici e politica, Partito Comunista, cinesi, filo vaccini, gente col Green Pass, imbavagliati, politicanti che hanno votato in Parlamento la Transizione Ecologica, nemici di Trump, bandiere rosse, ideologie del 900… tutto quello che per 24 mesi avevamo tenuto lontano dalla protesta.

Avete “attaccato” quella PENTECOSTE di LIBERTÀ in nome della disunione, mortificando, umiliando e tradendo il sacrificio di milioni di connazionali che hanno resistito all’apartheid del Green Pass, che hanno detto NO alla guerra della Nato ed oggi sono il popolo contro il sistema.

Questi milioni di italiani chiedevano unione.

Ve ne siete fregati…
Per settimane.

ORA, A SIMBOLI PRESENTATI, GIOCATE A FARE QUELLI CHE SI VOGLIONO UNIRE?

Ma davvero pensate che siamo dei poveri idioti?

Auguratevi di andare in Parlamento, perché in Piazza vi aspetteranno solo pomodori!

BUFFONI! TRADITORI! E MASSONI!
SERVI DEL REGIME!

Le parole di Capitan Contraddizione
TOSCANO: “FRONTE COMUNE CON VITA E ITALEXIT.
VOTATE LORO, SE NON VI PIACE LA NOSTRA LISTA.
ASTENERSI VUOL DIRE FARE UN REGALO AL POTERE”

E no caro Capin ‘Nduja, fare il gioco del potere è stato presentare 3 liste e 13 simboli…

Mano tesa, da Francesco Toscano, ai “colleghi” candidati nelle altre sigle dell’area del dissenso: «E’ vero, non siamo riusciti a costruire un unico fronte di opposizione.

Non avete voluto, perché pagati dal sistema, perché infiltrati per polverizzare il fronte…

Ma oggi, noi di Italia Sovrana e Popolare siamo pronti, da subito, a stipulare con Italexit e Vita un patto che ci impegni, se saremo eletti, a condividere le stesse battaglie».

Ma davvero ci prendete per scemi?
Con 3-4-5 liste davvero pensate che una supererà il 3%?
Questo PATTO andava siglati una settimana fa.
Presentando UNA LISTA SOLA, garantendo vittoria certa al mondo del dissenso e non condannandolo a sconfitta certa!

Di più: «Se la mia formazione non convince certi elettori, invito comunque a votare per Paragone e la Cunial: sono pur sempre gruppi che candidano persone come Frajese e Montanari, che in questi anni hanno lottato per difendere gli oppressi e i discriminati».

Come sei buono…
Perché non sei stato così buono sette giorni fa?
Frajese è Montanari una settimana fa cosa dicevano di diverso?

Toscano vota contro l’astensionismo: a suo parere, disertare le urne favorisce sempre la concentrazione del potere in poche mani.

Come nella Cina del suo compagno Rizzo?

Scoraggiare la partecipazione democratica, ricorda, era anche l’obiettivo della P2 e del saggio “The crisis of democracy”, ispirato dall’élite neoliberista. «E poi, se ci asteniamo, facciamo da soli quello che gli egemoni non hanno il coraggio di farci: cioè privarci, per decreto, del diritto di incidere».

Invece presentare più liste del dissenso di chi facciamo il gioco?

Forse non della P2, ma della Loggia di Toscano?

O della Fondazione Rosvelt?

Toscano con Massimo Mazzucco, video:
https://www.youtube.com/watch?v=muMxajjxb5I

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.