Droghe e imperialismo

Il Sofista

Mi tocca difendere la Meloni.

Ma lo capite o no che la liberalizzazione della droga porterebbe a un aumento dei drogati, quindi dei rincoglioniti pronti a obbedire all’élite?

Lo capite che l’Ue vuole più drogati, perché questi, essendo storditi, non si ribellano ai suoi crimini?

Se tutti gli italiani fossero stati drogati, sarebbe esistito un solo non-vaccinato?

Qualcuno avrebbe difeso i figli dall’indottrinamento omosessuale?

O criticato i crimini della NATO?

Ora capite perché gli euristi vi vogliono drogati?

Ma cazzo, svegliatevi!

Nel ’74 l’eroina fu portata in Italia dalla CIA per neutralizzare il dissenso giovanile.

Oggi i partiti europeisti lottano per la diffusione della droga senza proibizioni.

Non basta omosessualizzare i ragazzi, occorre spappolargli il cervello per esser certi che non si ribellino.

Tutte le rivoluzioni, nessuna esclusa, furono di giovani.

Lenin assaltò il sistema quarantenne.
Robespierre trentenne.
Mussolini fondò i fasci trentacinquenne.

Le masse rivoluzionarie sono fatte di ragazzi.
Che sognano, sperano, osano.

Dategli #cannabis, il sistema non cadrà mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *