CASTELLINO (ANCORA ITALIA): MELONI CARNEFICE, VITTIMA E CARNEFICE

SUL MES SI GIOCA UNA PARTITA SERIA!

Il globalismo di Washington, Bruxelles e Tel Aviv non accettano nessuna svolta.

Giorgia Meloni denuncia di essere sotto ricatto… (arrivando ad affermare in conferenza stampa “tengo più a mia figlia che al ruolo di Premier”)… ma il tiranno globalista che oggi la spaventa è lo stesso che gli ha permesso di scalare il potere e l’ha portata a Palazzo Chigi.

Quello stesso potere che lei ed i suoi uomini (da La Russa a Piantedosi, fino ai vari ras locali legati ai servizi) hanno utilizzato contro i dissidenti e la prima linea che si è opposta al golpe globale del Great Reset e all’apartheid del Green Pass.

Lo stesso potere mondialista che sostiene Zelensky, l’Unione europea, la Nato ed Israele.
(Tutti suoi padroni ed alleati).

Lo scontro è sempre quello: Popolo contro globalismo.
Nel mezzo non esiste nulla.

O stai da una parte o stai dall’altra.
O stai col Mes o stai con l’Italia.
O stai con Washington o stai con Mosca.
O con Israele o con la Palestina.
O con l’occidente o con Siria, Libano, Iran, Yemen.
O con il colonialismo o con l’Africa in rivolta.
O con il capitalismo o con chi prega.

Noi abbiamo scelto da quale parte stare.
Per questo siamo certi della nostra vittoria.
L’Italia ha bisogno di NOI, non della Meloni (né di altre destre o sinistre).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *