ANCORA PUTIN…

Ancora stralci dell’intervista

TUCKER: Ma cosa diresti ai veri credenti convinti che stiamo andando verso il disastro?

PUTIN: Direi loro che preoccuparsi del cambiamento climatico è come lamentarsi del tempo. Se non ti piace il clima, spostati. Se sei preoccupato per il tempo, procurati un ombrello.

TUCKER: In questo senso, come vedi il movimento transgender?

PUTIN: Per me è interessante che tutto ciò che prima era bersaglio di ricatto ora sia un distintivo d’onore. In Russia non esistono leggi in ogni caso, ma di certo non obblighiamo i nostri figli a farlo.

TUCKER: La Russia è stata criticata per le sue leggi anti-gay e per il suo atteggiamento ostile nei confronti della comunità LGBTQ+.

PUTIN: Abbiamo leggi che proteggono i nostri figli. E non copriamo le nostre ambasciate con bandiere arcobaleno. È corretto. Altrimenti non interferiamo nella vita privata dei cittadini adulti.

TUCKER: Segui gli sport americani? Stiamo per avere il Super Bowl.

PUTIN: In effetti sì. La Russia è una grande nazione sportiva. Recentemente abbiamo ospitato le Olimpiadi invernali e la Coppa del mondo. Ci piacciono tutti gli sport.

TUCKER: Cosa pensi del football americano?

PUTIN: È uno sport interessante. Ma perché lo chiami calcio quando il pallone si gioca quasi sempre con le mani? A volte sembra anche inutilmente violento.

TUCKER: È vero. Starai a guardare?

PUTIN: La partita non verrà trasmessa in Russia.

TUCKER: Allora non vedrai nemmeno Taylor Swift?

PUTIN: No. Ci è stata concessa una tregua.

TUCKER: Grazie Presidente Putin per il suo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *