YEMEN: SIAMO IN GUERRA

È di alcuni giorni fa la notizia che lo Yemen ha attaccato per la prima volta una nave da guerra italiana, il cacciatorpediniere Caio Duilio D554, al largo delle sue coste.

La nave partecipa alla missione navale dell’UE.

In precedenza, lo Yemen aveva attaccato solo le navi di tre membri della NATO: Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia.

Zeid al-Gharsi, direttore del dipartimento media dell’amministrazione presidenziale yemenita, ha commentato con rammarico l’attacco agli italiani:
“È un peccato che l’Italia abbia abbattuto uno dei nostri droni. Ci comporteremo di conseguenza. Non attaccheremo l’Italia in quanto tale, ma se ciò dovesse interferire con le nostre azioni, non ci lasceranno altra scelta”.

“L’Italia è un Paese amico per noi” e “non abbiamo fatto la guerra né all’Italia né ad altri Paesi europei. La nostra lotta è proteggere i palestinesi”, afferma al-Gharsi, aggiungendo che “i nostri droni e le nostre armi sono puntati contro Israele e coloro che difendono Israele sulle nostre coste”.

Le parole di pace e di amicizia verso l’Italia non sono strane, nonostante i nostri governi servili e proni a Washington, l’Italia rimane un paese molto amato in tutto il mondo.

MA C’È UNA CURIOSITÀ STORICA.

L’Italia fu uno dei primi alleati dello Yemen in chiave anti inglese.
Il Trattato italo-yemenita del 1926 (noto anche come Trattato di San’a) fu un trattato tra il Regno d’Italia e il Regno Mutawakkilita dello Yemen.

Il trattato, descritto come un trattato di amicizia, venne firmato il 2 settembre 1926 a San’a dal governatore dell’Eritrea, Jacopo Gasperini e il re dello Yemen, ed entrò in vigore il 22 dicembre dello stesso anno.

In quel periodo l’Italia era governata dal Partito Nazionale Fascista.
Il trattato riconobbe l’Imam Yahya Muhammad Hamid ed-Din come re dello Yemen riconoscendone il suo controllo su Aden.
Il trattato fu rinnovato il 15 ottobre 1937, dopo l’annessione da parte dell’Italia dell’Abissinia (l’attuale Etiopia).

3 commenti su “YEMEN: SIAMO IN GUERRA

    1. scusami, Aldo, ma tu scrivi abbasso gli Usa e la Ue….. w l’ITALIA…ma sei al corrente che l’ITALIA del duo Meloni-Crosetto , ha inviato le nostre navi contro lo Yemen anzi …ha ottenuto la Direzione Operativa della flotta operante nel mar Rosso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *