UN IMPORTANTE TEMA SOCIOLOGICO NON SI AFFRONTA CON L’IDEOLOGIA: PARLARE DI PATRIARCATO IN RELAZIONE ALL’OMICIDIO DELLE DONNE E’ UNA STUPIDAGGINE

Alessandro Meluzzi

I numeri dei cd femminicidi, evidenziano che l’Italia è tra i paesi europei più virtuosi: il numero di questo reato è tra i più bassi in Europa.

Anche se il loro numero è in costante calo, per poterli prevenire è necessario studiare una persona: l’assassino e si scoprirebbe che nel 80-90% dei casi NON è un “patriarca” o un “maschilista” ma è un “uomo fragile”, in condizioni di depressione abbandonica che non è in grado di metabolizzare la perdita e la separazione perché ritiene di non poter sostituire l’altra figura che occupava il suo insieme ed era oggetto della sua rassicurazione.

Il problema sta nella crisi del rapporto uomo-donna, la mancanza di una grammatica dei sentimenti e del discorso amoroso.

Il voler dividere i maschi dalle femmine è funzionale, per un lato, al creare contrapposizioni interne alla società e al mondo (vax vs no-vax; ucraini vs russi; israeliani vs palestinesi ecc., per far prevalere il famoso principio del “divide et impera”), dall’altro è un attacco alla trasmissione della vita e alla felicità della vita, alla felicità della sessualità e dell’amore ed alla felicità della relazione umana.

Quindi, quello che serve è ripristinare il dialogo in una relazione tra maschi e femmine che oggi i ragazzi hanno in grande crisi: è dalla grande musica, dalla grande poesia, letteratura ed arte che si impara cos’è il rapporto uomo-donna, non da un corso scolastico di un’ora alla settimana.

Libertade: la casa comune degli uomini liberi per la nascita di una società giusta fondata sui valori.

(Fonte: “Libertade” con Meluzzi
https://t.me/libertadeufficiale)

(https://www.radioradio.it/2023/11/meluzzi-smantella-emergenza-patriarcato/)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *