Steve Bannon, Sostenitore Di Donald Trump, È Stato Condannato Per Oltraggio Al Congresso

Steve Bannon, Sostenitore Di Donald Trump, È Stato Condannato Per Oltraggio Al Congresso

Steve Bannon, ex consigliere e stratega dell’ex presidente statunitense Donald Trump e noto attivista anti-globalista, è stato condannato per oltraggio al Congresso per essersi rifiutato di testimoniare davanti alla commissione d’inchiesta della Camera che sta indagando sulle responsabilità di Trump sulla manifestazione al Congresso statunitense del 6 gennaio 2021, compiuto da suoi sostenitori.

Bannon era stato chiamato a testimoniare davanti alla commissione d’inchiesta lo scorso autunno, ma si era più volte rifiutato.

La Camera lo aveva quindi accusato di oltraggio, e nello scorso novembre l’accusa si era poi concretizzata in un processo.

Nel corso del processo la procuratrice dell’accusa, Molly Gaston, aveva accusato Bannon di avere preferito «la lealtà a Donald Trump al rispetto della legge».

Bannon si era sempre difeso spiegando che la commissione d’inchiesta della Camera non era indipendente e che aveva motivazioni profondamente politiche.

Una nuova udienza per fissare la pena è stata fissata per il 21 ottobre.

Bannon rischia fino a due anni di carcere e duecentomila dollari di multa.

Il suo avvocato ha già annunciato che farà appello contro la decisione.

La vittoria del fronte pro life, la cancellazione della legge a favore dell’aborto, i sondaggi a favore di Trump e la crisi di Biden e della sua amministrazione stanno scatenando il deep state americano e le forze globaliste contro The Donald, il suo ritorno ed i suoi più fidati sostenitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.