Perché Ci Stiamo Battendo – In Perfetta Solitudine – Contro La Transizione Ecologica (Nuovo Cavallo di Troia Del Globalismo)

di Giuliano Castellino

Mentre la galassia del dissenso si frantuma in 13-14 simboli, si tira fango addosso, si consegna chi a vecchi tromboni della politica, chi a stelle rosse e a vecchie ideologie del ‘900, NOI, come Italia Libera, come redazione de L’Italia Mensile, voce del fronte anti-globista, insieme a tante altre forze della resistenza (quelle davvero della prima ora, penso all’Organizzazione Mondiale della Vita, a Genesi, al Comitato di Liberazione Nazionale, a Il Popolo delle Mamme, ai Portuari di Triete, alle professoresse di Napoli, ai ribelli di Torino, alle insegnanti Verona, ecc), stiamo tentando di tenere la bara dritta e di non mollare!

Anche perché mentre tutti sono distratti dalla campagna elettorale più calda e scontata della storia d’Italia, il futuro governo già è pronto a proseguire i piani globalisti, confermando il neonato Ministero della Transizione Ecologica ed il suo folle ministro Cingolani.

Non solo, qualche giorno fa hanno già privatizzato l’acqua, Bassetti si propone come Ministro della Sanità e Berlusconi è pronto a guidare la Farnesina.
Insomma l’agenda Draghi sembra proseguire anche con Meloni ed il centrodestra, pronti a imporre nuove emergenze, mettendo Pnrr, resilenza e follie ambientaliste al primo posto.

Perché stiamo mettendo l’accento sulla Transizione Ecologica?

Perché vero e nuovo cavallo di Troia del globalismo, dietro alla follia ambientalista, a Greta e al gretismo si nascondono i “diritti della terra” contro “i diritti dell’uomo”, diventato “parassita biologico” ai danni del pianeta.

Per Cingolani, ex e futuro Ministro della Transizione Ecologica, buono per Draghi e per la Meloni, ma soprattutto per Biden, Soros e Gates, “Il pianeta è stato progettato per 3 miliardi di persone,” quindi “siamo in troppi, siamo parassiti”

Precisamente “parassiti biologici che consumano senza produrre!”

Per Cingolani è giunto il momento sostanzialmente di sostituire DIO e la fede con la scienza.

Cosa oggi possibile se crediamo che con la scienza abbiamo sconfitto un terribile e mortale virus che stava per uccidere l’intera umanità?
Tutto torna, no?

Siamo complottisti?
Siamo orwelliani?

Ascoltate questo “interessante” convegno sulle nanotecnologie, dove  Cingolani chiaramente  dice: “l’essere umano è un parassita perché consuma energia senza produrre nulla, il pianeta è stato progettato per 3 miliardi di persone, siamo in troppi, siamo parassiti”, ma allo stesso tempo racconta di quanto la tecnologia medica può migliorare la vita dell’uomo, sostanzialmente dobbiamo sostituire DIO e la fede.

 
Cingolani dice: “di poter distruggere qualsiasi cellula con un campo magnetico applicato alle nanoparticelle intelligenti (ossido di ferro) scaldando a 50 gradi con un campo magnetico esterno”

Roberto Cingolani è direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, è un fisico, accademico e politico italiano, dal 13 febbraio 2021 ministro della transizione ecologica nel governo Draghi, Giorgia Meloni lo ha già confermato Ministro del suo governo!

Invece di presentare 13-14 liste, scannarsi tra “capi e capetti”, sarebbe importante iniziare a riorganizzare la resistenza contro le nuove forme di tirannia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.