L’Unione Fa La Forza!

L’UNIONE FA LA FORZA!

FISSA QUESTA DATA: ROMA, GIOVEDI’ 8 SETTEMBRE 2022

PER LA LIBERTÀ, LA GIUSTIZIA SOCIALE, IL POPOLO ITALIANO!

Una bandiera: IL TRICOLORE! Uno slogan: NOI SIAMO IL POPOLO! Un inno: LA GENTE COME NOI NON MOLLA MAI!

ROMA, 8 SETTEMBRE, ORE 15 PIAZZA VENEZIA

(FONTE www.imolaoggi.it)

L’unica cosa che POTREBBE sortire effetti positivi per quella parte di POPOLO, forse oggi addirittura MAGGIORITARIA, antagonista al governo e a tutte le forze politiche del cosiddetto arco costituzionale, SAREBBE innanzitutto quella di sostenere questa indispensabile e ultima opportunità legittima, democratica e pacifica di lanciare una manifestazione oceanica a Roma.

L’UNIONE FA LA FORZA! COME IL 9 OTTOBRE!

FISSA QUESTA DATA: 8 SETTEMBRE 2022

L’8 di settembre, una data che si ammanterebbe di una suggestione evocativa potentissima. 

79 anni dopo un altro armistizio, stavolta è il governo che si arrende al POPOLO SOVRANO. 

Tra l’altro è un giovedì, giorno di lavori a Camera e Senato. Insomma, il sabato è un giorno più comodo per organizzare un viaggio a Roma, ma un giorno feriale è sicuramente più UTILE alla causa. 

Del resto la rivoluzione non è una gita turistica.

Orario e percorso.

Alle 15:00, orario che permette un arrivo agevole nella capitale e una ripartenza altrettanto ideale per coloro che verranno da ogni parte d’Italia. 

Ritrovo in Piazza Venezia, facile da raggiungere dalla Stazione Termini e, grazie alle adiacenti fermate metropolitane, da ogni altro punto della città (fermate Cavour e Colosseo linea B e Piazza di Spagna e Repubblica linea A).

Alle 15:30 il corteo muove verso Via del Corso per terminare in Piazza del Popolo, 1.952 metri di assoluta passione civile, il tutto in un’ora. 

Nessun palco, nessuna bandiera di partito o associazione, solo il TRICOLORE (come il 9 ottobre). 

DEVE essere solamente la manifestazione del popolo!

Uno striscione lungo una trentina di metri che recita:

“BASTA PAROLE”, apre il corteo, con il silenzio dei manifestanti che diventa fragoroso e devastante.

Avete letto bene, una marcia lenta e silenziosa, civile e pacifica, una roba da brividi. 

Vi chiedete se verrà autorizzata, visto il percorso?

Certo che sì. 

La manifestazione è un sacrosanto diritto sancito dalla Costituzione. 

Tutti i portavoce, i rappresentanti di Gruppi, Comitati, Associazioni, Partiti e Movimenti che aderiranno promuoveranno la manifestazione e chiederanno, presenziandolo, un tavolo di lavoro per la sicurezza al Prefetto, al Questore, al Capo della Polizia e al Viminale.

Se tanto ci dà tanto, si potrebbero ripetere i numeri del 9 ottobre scorso.

Obiettivo: 100.000 italiani! 

C’è posto per tutti!

Una bandiera: IL TRICOLORE! Uno slogan: NOI SIAMO IL POPOLO! Un inno: LA GENTE COME NOI NON MOLLA MAI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.