L’Isis-ionismo!

Il primo grande attentato rivendicato dal cosiddetto Isis in Russia, che si verifica poco tempo dopo la morte di Navalny, proprio quando è diventato chiaro a tutti definitivamente che in Ucraina non c’è più trippa per gatti e Putin è stato riconfermato per la quinta volta alla guida.

Non esistono eventi scollegati durante una guerra, seppur molto diversi tra loro essi fanno parte di un unico filo conduttore.

È uno scontro a tutti livelli.

Se in futuro la Cina farà la guerra per Taiwan state certi che l’ Isis colpirebbe “casualmente” anche a Pechino.

E questa è l’ennesima prova che certe cellule terroristiche sono creature dell’ Occidente e per esso si intende la sua guida angloamericosionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *