Lettera Aperta A Sara Cunial

Salve Sara,

oggi e domani avrei dovuto essere a Roma per partecipare all’evento promosso da te e altri “R2020: Facciamo rete” ed era programmato anche un mio intervento per dare un contributo programmatico, con particolare riguardo alla dittatura vaccinale e sanitaria, ma anche più in generale ad un Progetto di RiEvoluzione dell’Italia.

Come tanti altri avevo aderito in modo entusiasta alla tua-vostra iniziativa, perché credevo davvero che R2020 potesse essere il fulcro per l’aggregazione operativa ed efficace di quel vasto movimento di protesta contro le malefatte del sistema: a livello economico, sanitario, vaccinale, ecc.

MA NON PARTECIPERÒ SARA

Perché, seguendo gli sviluppi della vostra comunicazione, ho cozzato contro tre ostacoli sulla strada della collaborazione con R2020, l’ultimo dei quali davvero micidiale; li elenco in ordine d’importanza per me:

1. R2020 si presenta alla sua “costituente” con un Programma vago https://www.youtube.com/watch?v=iaczC1tiM3A , che sembra più una “lezione di educazione civica” che un Progetto di Resistenza e di linee guida programmatiche e valoriali per una mobilitazione contro la dittatura globalizzante e totalitaria (su tutti i fronti della vita).

In sintesi, un non-Programma che per analogia evoca la furbata del non-Statuto di Grillo-Casaleggio padre; demagogie di falsa democrazia, che sono funzionali a lasciare i manovratori con le mani libere per qualunque inversione di marcia… e ne abbiamo già viste!

Altro sarebbe stato, su questo fronte, se ci avessi chiamato a raccolta su un Progetto- Programma di mobilitazione imperniato sulla lunghezza d’onda e sui contenuti che hai espresso nei tuoi recenti infuocati interventi in Parlamento… da vera pasionaria attorno alla quale si sarebbe raccolta entusiasticamente la gran parte del popolo consapevole e attivo.

Ma così non è stato e si è scelto, chissà perché, la parodia democratico- assemblearistica senza linee guida di partenza, prevista dal Programma, dei “tre protagonisti” (Cittadini, Tecnici e Politici) suddivisi nei vari gruppi tematici.
Queste tecniche di apparenza democratica sono bene note e permettono “al cerchio magico”, che la sua linea strategica di azione invece ce l’ha già (ma non la comunica), di non esporsi nel presentarla e proporla in modo trasparente a chi viene chiamato a raccolta, salvo poi avere le mani di libere per tirare dietro le quinte la “sintesi democratica” che gli pare.

SIAMO IN GUERRA (dichiarata dai Poteri contro il popolo) Sara e tu lo sai bene, e il gruppo promotore di un’aggregazione RiEvoluzionaria dovrebbe chiamare il popolo a raccolta su BEN PRECISI PUNTI VALORIALI E PROGRAMMATICI; ad esempio:

  • Sovranità nazionale rispetto alla UE;
  • uscita dall’Euro e in generale dalla moneta debito e dal circuito dell’economia globalizzata e monopolizzata dalla grande finanza speculativa e liberticida;
  • alternativa alla Medicina deviata, alla dittatura vaccinale e alla mala- gestione dell’emergenza Covid-19 (creata ad arte);
  • contrasto all’immigrazione selvaggia gestita da centrali sovranazionali (Soros e c.) e appaltata a mafiosi, terroristi, trafficanti di uomini, donne e bambini;
  • difesa e sostegno economico e di servizi alla Famiglia, riconosciuta come cellula fondamentale della società;
  • Progetto di rivoluzione agro-ecologica della produzione e di stimolo- sostegno al consumo di alimenti biologici, attorno a cui aggregare un blocco sociale e culturale Rievoluzionario composto da Comunità di Consumatori Consapevoli e agricoltori etici; in questo Progetto si salderebbero e fonderebbero in modo sinergico 3 settori vitali per l’Italia ed il suo tessuto socio-economico: rilancio della Bio-Agricoltura nazionale (fuori dal circuito delle multinazionali); Prevenzione Primaria della salute e fortificazione del sistema immunitario tramite innanzitutto il cibo sano e vitale e l’educazione nutrizionale e agli stili di vita; rilancio dell’economia della Nazione: ricordo che gl’italiani spendono circa 200 mld/anno per mangiare… purtroppo molto cibo spazzatura e comunque prodotto dalle multinazionali; riconvertire una buona fetta di questi consumi in chiave Bio-Nazionale sarebbe un volano di rilancio dell’intera economia. Aggiungo che, una volta consolidato un circuito di Comunità di Consumatori Consapevoli attorno ai Valori di cibo sano e nazionale, valorizzazione del territorio e delle economie locali, Bene comune, ecc., si potrebbe allargare la riorganizzazione dei consumi attorno ad una FILIERA MANIFATTURIERA ITALIANA, gettando le basi economiche e sociali per una vera e completa RiEvoluzione dell’economia! Questa Sara, sarebbe stata (integrandola ovviamente) una valida “Carta Costituzionale” su cui riconoscersi e organizzare una “Costituente” del Movimento di lotta. 2. R2020 si presenta con riferimenti marcatamente ideologici (marxisti-leninisti) http://www.progettoalternativo.com/2020/06/r2020-roma-30-giugno-1-luglio.html che non aiutano certo a favorire il superamento storico delle spaccature sociali, culturali e politiche basate su eventi storici del novecento (nazionali e internazionali) e la necessaria ricomposizione dell’attuale fronte di lotta popolare su quelle che sono oggi le vere emergenze e discriminanti per riconoscerci come fratelli uniti contro il comune nemico: Finanza, Globalizzazione anti-sociale, Centri di Potere sovranazionali, ideologie transumaniste e pedo-sataniste (non sono la stessa cosa, anche se a volte coincidono), Dittatura tossica agro-alimentare, sanitaria e

vaccinale, perseguita da un unico cartello agro-chimico-farmaceutico.
Appare quindi stantio, deviante e anche ambiguo l’appello che avete lanciato per promuovere e caratterizzare la Costituente di R2020:

e spiego perché; voi scrivete CONTRO OGNI:
• FASCISMO; dov’è oggi il fascismo Sara?? Io vedo e patisco una reale “dittatura orwelliana” e neoliberista s-mascherata da falsa democrazia, dove forze che si dichiarano di sinistra e popolari (PD e M5S da cui sei uscita) sono complici della più cinica dittatura pianificata dalle centrali sovranazionali del potere. Ma se anche aveste voluto porre qualche paletto verso le dittature storiche…

perché allora non citare anche quella comunista-leninista-staliniana??! Al contrario Sara, a questa inneggiate esplicitamente!

http://www.progettoalternativo.com/2020/06/r2020-roma-30-giugno-1-luglio.html

Dimenticando gli altrettanto gravi crimini contro l’umanità che TUTTE le dittature compiono… inclusa e ancor più delle altre, l’attuale dittatura sovranazionale, globalizzante e con inquietanti contaminazioni pedo-sataniste.

Dimenticando anche la ricostruzione e testimonianza che dei retroscena dell’osannata “Rivoluzione bolscevica” che ha dato lo stesso Putin… innegabilmente competente in materia: https://urly.it/371qr

  • XENOFOBIA-RAZZISMO: certo Sara, presi alla lettera concordo anch’io che sono dei dis-valori… MA richiamandosi a questi archetipi negativi e usandoli come un Cavallo di Troia per le coscienze, sei consapevole Sara che l’attuale dittatura orwelliana-Sorosiana-Boniniana-Boldriniana, con la benedizione Bergogliana, intende far passare il Piano Kalergi per la SOSTITUZIONE ETNICO-CULTURALE dei popoli europei??! E nel lanciare le vostre parole d’ordine, i vostri slogan, voi di R2020 non sentite almeno il bisogno-dovere di chiarire il senso e i confini dei termini che usate?
  • SESSISMO: anche in questo caso… cosa intendete con questo termine?? Se penso e dico che i “Generi naturali” maschile e femminile sono una bella e buona cosa frutto positivo di una lunghissima evoluzione e storia naturale… sono sessista pur se non condanno nessuno per l’orientamento sessuale personale (salvo la pedofilia, spero che concordi)?! Oppure, se dico che la Famiglia naturale con un papà e una mamma è un Valore e ha una Funzione sociale insostituibile… sono secondo voi sessista?? Se aggiungo che secondo me nell’insegnamento scolastico e pedagogico è bene evitare il rischio d’innescare la “disforia sessuale” (traduco come forte conflitto psicofisico tra la propria natura biologica maschile/femminile e la percezione di genere che si ha di sé stessi) nei bambini e giovani adolescenti, tramite la promozione di ideologie transgender… sono sessista?? Se un giorno delle persone volessero, analogamente al Gay-Pride, organizzare una manifestazione per l’orgoglio eterosessuale, sarebbe secondo voi sessista? Per me un conto è rispettare le scelte e la realtà di orientamento sessuale di ciascuno… e un altro è voler IMPORRE al resto della società la dittatura di “ideologie innaturali” (cosa ben diversa dal diritto di vivere a livello personale i propri orientamenti sessuali).

E tu Sara, da Parlamentare sai bene che proprio una tale dittatura ideologica si sta realmente profilando a livello legislativo, con i ddl in corso di unificazione della Boldrini, Scalfarotto e altri! https://www.sabinopaciolla.com/omofobia-proposta-di-legge- zan-versione-2019-una-censura-imbarazzante/ Perché di quest’altra grave imposizione liberticida non ne hai-avete mai parlato e nel Programma di R2020 non ce n’è traccia??!

3. R2020, si fa palcoscenico di dis-valori che possono evocare il pedo-satanismo! Decidere di associare all’evento costituente di R2020 “gruppi artistici” come Visionary Art diretta da certo Iacopelli

https://alessandroiacopelli.jimdofree.com/performance/?fbclid=IwAR04vSZmoYggxS58DfmigBiXqR phgWFPSt63knnD6HlgPLX6UXUoMAkM3to le cui qualità artistiche ho potuto dis-apprezzare sulla base della carrellata d’immagini e performance che ho raccolto in rete (vedi in fondo alla presente)… è stato secondo me un fatale errore, della cui portata e conseguenze forse al momento non ti-vi rendi/ete conto!
La cosa più grave, non solo sotto il profilo della stima e fiducia personale che tantissime persone me compreso avevano verso la tua persona, è che hai consapevolmente sottomesso la buona riuscita dell’evento e della funzione aggregatrice del Movimento di Resistenza alla dittatura galoppante, alla promozione di quella discutibile e sgradevole arte ideologica di tenore macabro- orrifico e, ripeto, rievocante messaggi subliminali di contro spiritualità che abbiamo già visto nella scenografia dell’inaugurazione del traforo del San Gottardo o nelle opere sanguinolente di Marina Abramovich.

A proposito di certe correnti esoteriche-metafisiche o se preferiamo culturali-filosofiche, divenute però politiche (in Karl Mark e non solo, a cui R2020 ha dichiarato d’ispirarsi) ricordo a tutti o segnalo che anche Marx, che da giovane scrisse poemetti di fervida ispirazione CRISTIANA:

➢ K. Marx “L’unione dei fedeli con Cristo” (Die Vereinigung der Glàubigen mit Christo) https://urly.it/371tw
«Attraverso l’amore di Cristo – osservava il giovane scrittore – volgiamo al tempo stesso i nostri cuori verso i nostri fratelli che sono intimamente a noi legati e per i quali Egli dette se stesso in sacrificio». «L’unione con Cristo – scrisse in un altro passaggio – potrebbe dare un’intima elevazione, il conforto del dolore, una fiducia tranquilla e un cuore suscettibile all’amore umano, ad ogni cosa che sia nobile e grande, non per amore di ambizione e gloria, ma soltanto per amore di Cristo »

➢ K. Marx “Tesi laurea sulla religione”: “Il nostro cuore, la ragione, la storia, la parola di Cristo ci chiamano forte e convincente che l’unione con lui è assolutamente necessaria, che senza di lui non possiamo raggiungere il nostro scopo, che senza di lui saremmo respinti da Dio che solo lui potrebbe salvarci. “.

…poi, repentinamente, ebbe una brusca e profonda controcatarsi di segno opposto; infatti in un altro scritto “Deutsche Tagespost” si conferma il cambiamento del suo animo: pochi anni dopo, d’improvviso (a meno che prima non avesse finto la sua devozione cristiana), l’ancor giovane Karl Marx, esprime tutt’altro spirito, ove l’esplicito odio verso DIO: «Desidero vendicarmi contro quell’Uno che regna lassù!»

(Karl Marx, Des Werzweiflenden Gebet – « Invocazione di un disperato », P. 30.), si riversa anche sull’umanità intera.

In un successivo scritto Oulanem, emergono con forza i segni di una “patologia dell’anima” se non anche della mente, connotata di odio viscerale e distruttore, di cui oramai sembra impregnato lo spirito di Karl Marx:

Il culmine della manifestazione di sentimenti d’odio indirizzati non solo contro DIO, ma anche verso l’intera umanità, è forse raggiunto in questo brano di Oulanem:

Carrellata di “opere d’arte” gradite a Sara Cunial e agli altri organizzatori di R2020. Immagini tratte da pagine di “Visionaria Art Community”. Chiedo a tutti coloro che inizialmente avevano apprezzato (come me) i discorsi in parlamento di Sara Cunial e il Progetto R2020, chi produce e post questi messaggi culturali e “artistici”, meritava di avere come palcoscenico l’evento atteso con speranza da decine di migliaia (forse centinaia di migliaia) di persone consapevoli?!

Franco Trinca

AVVISO: Le immagini seguenti possono turbare le persone sensibili

Un commento su “Lettera Aperta A Sara Cunial

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.