I Nostri Taormina, Trisciuoglio, Aversa E Castellino Alla Tavolo Rotonda Su Carcere E Giustizia

COMUNICATO STAMPA
LA LUNGA NOTTE DEL CARCERE, ASPETTANDO L’ALBA: QUESTO WEEKEND MARATONA A SOSTEGNO DELLO SCIOPERO DELLA FAME DI RITA BERNARDINI PER I SUICIDI IN CARCERE


Vista la situazione record di suicidi nelle carceri (54) di quest’anno, Rita Bernardini dal 16 agosto è in sciopero della fame per sostenere la Ministra Cartabia perchè entro il 25 settembre si chiuda l’iter della riforma della Giustizia penale, chiedere d’urgenza la liberazione anticipata speciale proposta da Giachetti, chiedere ai partiti nei loro programmi attenzione al tema carceri e sostenere la volontà riformatrice del DAP del direttore Renoldi. A supporto di Rita Bernardini e del suo sciopero, Umberto Baccolo, regista, collaboratore di varie testate giornalistiche, membro del direttivo di Nessuno tocchi Caino e portavoce del Comitato Riforma Giustizia ha organizzato, in collaborazione con le attiviste Elisa Torresin e Lunina Casarotti una maratona di dibattito a tema carcere di due giorni che prevederà oltre 70 interventi. Obiettivo spingere la politica durante la campagna elettorale a pensare e a parlare di carcere: motivo per cui sono stati, con o senza risposta, invitati esponenti di ogni partito e il ministro Cartabia e il capo del DAP. L’evento sarà trasmesso in diretta sulla pagina FB Folsom Prison Blues di Baccolo e Torresin e sulla web tv di Radio Radicale. Si svolgerà venerdì sera dalle 20 alle 00.30 e sabato dalle 10 alle 18. Tra i moltissimi ospiti di rilievo anche istituzionale coinvolti, i magistrati Otello Lupacchini, Simonetta Matone, Gherardo Colombo e l’ex capo del DAP Santi Consolo, il presidente delle Camere Penali Gian Domenico Caiazza, il garante nazionale dei detenuti Mauro Palma e molti altri garanti, i parlamentari in carica Vittorio Sgarbi, Roberto Rampi, Roberto Giachetti, gli ex parlamentari Francesca Scopelliti (vedova di Enzo Tortora), Clemente Mastella, Luigi Manconi, Marco Taradash, Amedeo Laboccetta, oltre ovviamente ai vertici di Nessuno tocchi Caino Sergio D’Elia, Elisabetta Zamparutti e la stessa Bernardini, avvocati importanti come Carlo Taormina, Maria Brucale, Elisabetta Rampelli e Nicola Trisciuoglio, ex detenuti molto noti come Carmelo Musumeci, Salvatore Buzzi, Roberto Cannavò e Giuliano Castellino, giornalisti come Paola Severini Melograni e Andrea Colombo. Saranno presenti, visto il tema suicidi, anche le amiche ed ex compagne di detenzione della suicida Donatella Hodo che hanno creato il gruppo Sbarre di zucchero sulla detenzione femminile, ed il di lei avvocato Simone Bergamini, e sarà cantanta una canzone originale a lei dedicata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.