GOLDMAN SACHS SI PREPARA A LICENZIARE QUASI 4.000 DIPENDENTI

Goldman Sachs si sta preparando a licenziare fino a 3.900 dipendenti a partire da gennaio. L’amministratore delegato David Solomon sta cercando di aumentare la redditività della banca per far fronte ai venti contrari dell’economia.

I piani sono ancora in fase di elaborazione ed è possibile che l’attuale obiettivo di un abbattimento “fino all’8%” della forza lavoro globale di 49.000 persone venga ridotto se le prospettive di business migliorano, secondo tre persone che hanno familiarità con le discussioni.
Wall Street è alle prese con una netta riduzione delle attività di negoziazione e dei mercati dei capitali dopo un 2021 eccezionale che ha portato a grandi ondate di assunzioni e grandi bonus. Le commissioni di investment banking sono diminuite del 35% da inizio anno, secondo i dati di Refinitiv.

Goldman è particolarmente sotto pressione per migliorare i margini, perché Solomon sta cercando di migliorare la valutazione nel mercato azionario della banca, che è rimasta per anni indietro rispetto a concorrenti come Morgan Stanley.

La banca ha annunciato un’importante revisione in ottobre che include una fusione della divisione investment banking e trading, nonché un ritiro dal consumer banking a seguito delle critiche degli investitori per le sue perdite e l’aumento dei costi.

La riduzione delle spese è essenziale per la banca dopo che gli utili netti sono scesi del 44% nei primi nove mesi dell’anno, facendola scendere al di sotto del suo obiettivo di ritorno cruciale del 14% sull’equità tangibile, una misura della redditività.
Le azioni sono scese di quasi il 10% quest’anno.

(Fonte: Financial Times)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *