Gender, Fluid E Varie… Il Trionfo Della Dittatura Globalista

È in corso una pandemia di giovanissimi che vivono passando da un maschio, ad una femmina, ad un trans, ad un fluid.

Pensano che sia libertà non avere definizioni e fare solo quello che ti senti in un dato momento.

Sono convinti di essere attratti genericamente da persone indipendentemente dal genere.

Persone che sono utili al soddisfacimento di impulsi.

Non immaginano nemmeno che tutto questo è il vuoto dell’identità pronto a qualunque manipolazione.

Spesso tale comportamento si accompagna all’uso di droga e alcool.

Poi non dovrebbe stupire che in massa sono stati pronti a cedere al ricatto del siero senza pensiero, spinti dall’impulso di poter fare quello che gli aggrada.

La sola libertà che conoscono.
 
Pensare che la deriva antropologica non sia collegata al totalitarismo sanitario è, per essere gentili, ingenuo.

Il totalitarismo sanitario è il livello superiore della deriva antropologica.
Lo stesso scientismo porta alla visione gender e all’annullamento dell’inviolabilitá dei corpi.

Fa tutto parte dello stesso disegno.
In nome della scienza.
Pensare che il gender sia una questione solo moralistica rende vano ogni intervento.

Uomini svuotati di dimensione sociale, familiare, identitaria.

Monadi in balia di chi sa manipolare le loro pulsioni.

Scindere i principi non negoziabili dalla questione sanitaria significa essere ciechi.

I progressisti hanno una coerenza diabolica.

I conservatori hanno un’ipocrisia diabolica.

Un commento su “Gender, Fluid E Varie… Il Trionfo Della Dittatura Globalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.