Buona domenica dalla Russia!

Giuliano Castellino

Tutti i media occidentali parlano di un Putin indebolito e ormai prossimo alla caduta.

Propaganda!

Il solito mainstream che vorrebbe imporre “una sola verità”, quella comoda agli atlantici.

Non è come ce la raccontano i media di regime, che dimostrano, ancora una volta, di non conoscere la Russia, tanto meno la coerenza.

Oggi ci meritiamo tutti una buona e santa domenica del Sognore.

I mercebari del Battaglione Wagner stanno tornando ai loro “campi”; il tentativo di golpe militare – suicida, comodo solo a Kiev, Bruxelles e Washington (e a Tel Aviv) – è stato scongiurato e
Prigozhin è in viaggio verso l’esilio bielorusso.

I presidenti Putin e Lukashenko hanno concordato una soluzione pacifica per evitare spargimenti di sangue: le accuse penali contro Prigozhin saranno ritirate e lui andrà in Bielorussia.

Non si sa cosa farà fuori confine, gli auguriamo una buona cura psichiatrica e che venga sottoposto a una stretta sorveglianza.

Ai traditori non va data mai una seconda possibilita’ di tradire.

I mercebari Wagner, che si sono rifiutati di partecipare al tentativo di colpo di Stato criminale di Prigozhin, firmeranno contratti con il Ministero della Difesa.

Chi ha preso parte al golpe e al tradimento non verra’ condannato in virtù del servizio reso al patria durante l’operazione militare speciale.

Il gruppo Wagner cessa di esistere, almeno in Russia.

Ci si aspetta che gli eserciti privati non siano più autorizzati a operare nel territorio russo.

In barba ai titoloni dei giornali e blog di sistema oggi la Federazuine Russa ha più anticorpi di ieri, ha dato una grande prova di unità popolare e compattezza sociale.
I russi, con estrema maturità e sangue freddo, hanno fatto quadrato intorno a Putin, ne hanno abbracciato linea e destino e sono riusciti ad isolare “il tumore”.

Così è stato semplice, in poche ore, tagliare il male che aveva intenzione di uccidere la Russia.

Il Presidente russo ed i suoi più sinceri e fedeli alleati hanno dimostrato ancora una volta di amare profondamente il popolo, di avere a cuore la vita delle persone e di non ragionare da occidentali.

Una visione cristiana e patriottica ha caratterizzato anche questa fase.

Vittoria totale della Russia e dei russi contro i golpisti, nessuna vita russa è stata persa, i russi sono più uniti in questa guerra contro l’imperialismo e il neo-colonialismo.

Non solo, tutta la Russia, compreso il suo Partito Comunista, hanno abbracciato Putin ed il “putinismo”, chiudendo con un passato divisorio ed innalzando il Tricolore al di sopra di ogni altra bandiera di parte.

Viva la Russia!

2 commenti su “Buona domenica dalla Russia!

  1. I confirm that this has rallied the population around the President of Russia even more. However, the saddest thing is the 12 dead pilots who were shot down in the sky by Prigozhin’s troops.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *