ASSALTO A PRO VITA – GIULIANO CASTELLINO: MELONI E FDI CHIEDANO AL LORO MINISTRO PIANTEDOSI

Sentire le parole del Presidente del Consiglio Meloni sui fatti di sabato scorso contro la sede di Pro Vita o assistere alla stucchevole passerella di oggi dei deputati di Fratelli d’Italia certificano ancora una volta quanto siano in malafede questi tristi e squallidi politicanti italiani.

Avevano una grande possibilità: finalmente ristabilire la verità sul 9 ottobre 2021 e mettere in mutande Questura, Digos, Procura e giornalisti!

Attaccare il deep state!

Invece che fanno?
Mettono in relazione i due episodi!
Quando le immagini parlano chiaro…

Alla Cgil non ci fu né assalto né devastazione.
Mentre la sede di Pro Vita è stata assaltata ed incendiata!

Invece di chiedere a Landini o al PD… Meloni e accoliti chiedano al loro carissimo Ministro degli Interni Piantedosi… tra l’altro Prefetto di Roma quel 9 ottobre di oltre due anni fa.

Quanti infiltrati o agenti pronti a testare il movimento ondulatorio c’erano in piazza quel 9 ottobre?

Cosa ha fatto il Ministero degli Interni a difesa della sede di Pro Vita?

Perché oggi non parlano dei mesi di prigionia dei dissidenti?
O della campagna di criminalizzazione senza precedenti?

E del silenzio dei giornalisti e dei salotti televisivi dopo il vile corteo delle neo-femministe?

Purtroppo destra e sinistra sono solo le due facce della stessa medaglia…

Ci ricordiamo bene Meloni e Fdi puntare il dito contro la prima linea della resistenza al Green Pass mentre eravamo detenuti nei lager di Stato.

Ce li ricordiamo in Parlamento chiedere pene severe e accodarsi al mainstream!

Oggi avevano una grande occasione… riscattare quella pagina infame della destra italiana.

Draghi? Meloni? PD?
Tutti uguali!
Manganelli, botte e carcere per i dissidenti…
Coccole e carezze per i globalisti e i loro servi più imbecilli!

SOLIDARIETÀ A PRO VITA!
VERITÀ E GIUSTIZIA PER IL 9 OTTOBRE.
LIBERTÀ PER I DISSIDENTI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *