106.000 firme: Un Cuore Che Batte!

Con immenso orgoglio e gratitudine, ti annuncio che la campagna di raccolta firme per la proposta popolare “Un Cuore che Batte” ha raggiunto le 106.000 firme (oltre il doppio della soglia minima di 50mila)!

Si tratta di una notizia straordinaria!

Un’onda di adesioni che ha permesso di depositare nel nostro parlamento una proposta di legge per permettere alle madri di ascoltare il battito del cuore dei loro bambini.

Un semplice gesto che ha il potere di trasformare una decisione terribile e disperata come l’aborto in un momento di connessione profonda tra la madre e il suo bambino.

Antonio, i dati parlano chiaro: i paesi in cui è stata approvata una legge simile (Ungheria e alcuni Stati degli USA) hanno segnalato un impatto significativo sulla consapevolezza di migliaia di donne che, invece di abortire il proprio bambino, hanno deciso liberamente di farlo nascere.

Nonostante i tentativi di alcuni comuni di ostacolare l’iniziativa, nonostante le manipolazioni ideologiche e il silenzio politico e dei media, siamo riusciti insieme a raddoppiare il numero di firme necessarie.

Si tratta di un risultato incredibile non solo per il superamento della soglia minima delle adesioni, ma soprattutto perché siamo di fronte al segno inequivocabile che un’Italia coraggiosa e consapevole del valore di ogni vita si sta risvegliando.

Tutto ciò mi riempie di coraggio e di speranza, soprattutto per il significato che questo risultato assume di fronte agli attacchi e alle censure che abbiamo dovuto affrontare in queste ultime settimane.

Sono ancora più consapevole che il tuo e il mio impegno per la vita e la famiglia stanno generando una vera e propria rivoluzione culturale che sta destando le coscienze di molti e di conseguenza le ire dei nostri avversari.

Significa che stiamo generando impatto Antonio, e questo solo grazie a te e al coraggio di tutti coloro che sostengono il nostro lavoro.

E proprio ora non dobbiamo far venir meno il nostro coraggio!

Con la proposta ora depositata in Parlamento, stiamo pianificando una grande campagna per il 2024, per portare avanti la nostra missione contro la cultura della morte e a favore della dignità di ogni vita umana.

E per il 2024 ti ricordo un appuntamento imperdibile a cui parteciperanno tantissime realtà e associazioni pro vita: la Manifestazione Nazionale per la Vita.

La Manifestazione si terrà a maggio e sarà un momento unico per prestare la tua voce alla nostra comune rivoluzione per la vita, che come vedi, sta già portando i suoi frutti!

SEGNATI SUBITO LA DATA SUL TUO CALENDARIO: IL 25 MAGGIO 2024 SAREMO TUTTI A ROMA, NON MANCARE!

Se, come me, credi che ogni vita sia unica e irripetibile, e che a ogni vita debba essere riconosciuta la sua intrinseca dignità, allora capirai l’importanza della tua presenza.

Antonio, segnati la data: 25 MAGGIO 2024!

Prima di salutarti, vorrei ringraziare dal profondo del mio cuore i 106.000 firmatari e in particolare Giorgio Celsi, infermiere fondatore e presidente dell’Associazione Ora et labora in difesa della vita da cui è partita l’iniziativa della proposta “Un Cuore che Batte” e a cui ha subito aderito anche Pro Vita & Famiglia.

Continuiamo con coraggio e determinazione.

In alto i cuori!

Jacopo Coghe
Portavoce di Pro Vita & Famiglia Onlus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *