• Giuliano Castellino

VOI NON POTETE FERMARE IL VENTO: SABATO 8 MAGGIO SAREMO A ROMA, PIAZZA BOCCA DELLA VERITÀ

Aggiornato il: apr 30

GIULIANO CASTELLINO: VOI NON POTETE FERMARE IL VENTO.

SABATO 8 MAGGIO

SAREMO A ROMA,

PIAZZA BOCCA DELLA VERITÀ.

E CI SAREMO TUTTI!


Vi sentite forti, perché i più si piegano sempre di fronte al vostri ringhiare.


Vi sentite forti, perché potete svegliarci all'alba, stuprare le nostre case e magari rinchiuderci in una cella.


Vi sentite potenti, perché a braccetto con toghe militanti potete condannarci.


Vi sentite potenti, perché pennivendoli di regime vi aiutano nel criminalizzare chi considerate scomodo.


Vi sentite forti, perché sorvegliate e vietate, spiate ed urigliate, caricate e manganallate.


Vi sentite forti, perché state dalla parte del potere, della tirannia.


Vi sentite potenti, perché credete di poter decidere della vita altrui e di condizionare la loro libertà.


Vi sentite potenti, perché avete radioline moderne, manette cromate, tecnologia all'avanguardia.


MA NON SARETE MAI COME NOI!


La nostra forza è la nostra visione del mondo, il nostro stile di vita, la nostra Dottrina di Mistica e di Lotta.

La nostra potenza è il fuoco della Fedeltà ad un'idea, non ad uno stipendio sicuro, che brucia i vostri divieti, le vostre diffide, le vostre sorveglianze speciali.

Brucia anche le vostre celle e le vostre galere!


LA RIVOLUZIONE È COME IL VENTO!

" (...) voi non potete fermare il vento,

gli fate solo perdere tempo!"


SABATO 8 MAGGIO SAREMO IN PIAZZA!

Perché la libertà è più forte dei vostri infami divieti!


CANZONE DEL (8) MAGGIO


Anche se il nostro maggio

ha fatto a meno del vostro coraggio

se la paura di guardare

vi ha fatto guardare in terra

se avete deciso in fretta

che non era la vostra guerra

voi non avete fermato il vento

gli avete fatto perdere tempo.


E se vi siete detti

non sta succedendo niente,

le fabbriche riapriranno,

arresteranno qualche studente

convinti che fosse un gioco

a cui avremmo giocato poco

voi siete stati lo strumento

per farci perdere un sacco di tempo.


Se avete lasciato fare

ai professionisti dei manganelli

per liberarvi di noi canaglie

di noi teppisti di noi ribelli

lasciandoci in buonafede

sanguinare sui marciapiede

anche se ora ve ne fregate,

voi quella notte voi c’eravate.


E se nei vostri quartieri

tutto è rimasto come ieri,

se sono rimasti a posto

perfino i sassi nei vostri viali

se avete preso per buone

le “verità” dei vostri giornali

non vi è rimasto nessun argomento

per farci ancora perdere tempo.


Lo conosciamo bene

il vostro finto progresso

il vostro comandamento

“Ama il consumo come te stesso”

e se voi lo avete osservato

fino ad assolvere chi ci ha sparato

verremo ancora alle vostre porte

e grideremo ancora più forte

voi non potete fermare il vento

gli fate solo perdere tempo.





738 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti