• Giuliano Castellino

VACCINO, ENRICO LETTA: VERSO UN NUOVO ORDINE MONDIALE, COSÌ L'OCCIDENTE UNITO BATTERÀ IL VIRUS

VACCINO, ENRICO LETTA: VERSO UN NUOVO ORDINE MONDIALE, COSÌ L'OCCIDENTE UNITO BATTERÀ IL VIRUS


Vaccino, Enrico Letta: "Verso un nuovo ordine mondiale, così l'Occidente unito batterà il virus"


Da: https://it.sputniknews.com/politica/202012289948690-vaccino-enrico-letta-verso-un-nuovo-ordine-mondiale-cosi-loccidente-unito-battera-il-virus/?utm_source=push&utm_medium=browser_notification&utm_campaign=sputnik_it di Alessandra Benignetti


Per l'ex premier italiano la vittoria di Joe Biden nella corsa alla Casa Bianca e l'arrivo del vaccino anti-Covid sviluppato grazie alla collaborazione tra Stati Uniti ed Europa aprono le porte ad un "nuovo ordine mondiale basato su cooperazione e multilateralismo".


L'appello all'Italia: "Non sprechi l'occasione del G20".


Con l’uscita di scena di Trump e la collaborazione dell’Occidente sul vaccino anti-Covid, il 2021 sarà l’anno in cui potrà “prendere corpo un nuovo ordine mondiale fondato sulla cooperazione”.

È la previsione dell’ex premier italiano Enrico Letta, che a Parigi dirige la Scuola di affari internazionali di Science Po.


La vicenda del vaccino, spiega il politico in un’intervista a La Stampa, dimostra che “soltanto cooperando si esce dalle grandi crisi”. “Chi va per conto suo – è il giudizio di Letta - va a sbattere”.


Nella conversazione con il quotidiano torinese si parla del ruolo dell'Italia nel prossimo G20.


Dal primo dicembre scorso il nostro Paese ha assunto la presidenza del foro internazionale che riunisce le maggiori potenze mondiali, come Arabia Saudita, Argentina, Australia, Brasile, Canada, Cina, Corea del Sud, Francia, Germania, Giappone, India, Indonesia, Italia, Messico, Regno Unito, Russia, Stati Uniti, Sud Africa, Turchia, Spagna e Unione Europea.


La presidenza italiana avrà il suo culmine nel vertice dei leader che si terrà a Roma il prossimo 30 e 31 ottobre.


Secondo Enrico Letta, si tratta di una “grande chance” per “giocare un ruolo da protagonista sulla scena globale” e per “costruire un nuovo ordine mondiale, fondato su cooperazione e multilateralismo”.


L’emergenza sanitaria, secondo l’ex premier, ha dimostrato l’importanza della collaborazione fra gli Stati.


Il V-day andato in scena in tempi record, spiega a La Stampa, ha rappresentato “un grande successo per tutto l’Occidente, grazie alla collaborazione tra Stati Uniti ed Europa”.


L’appello del politico, quindi, è quello di recuperare l’importanza di format diplomatici come quello del G20. “Trump – accusa sulle colonne de La Stampa - ha tentato di distruggerli, ma la novità è che in autunno si ritroveranno in Italia tre grandi protagonisti del mondo, che non si sono mai parlati in questi anni: Stati Uniti, Cina e Europa”.


​Letta prevede che con l’amministrazione di Joe Biden a prevalere sarà la linea del “dialogo multilaterale”.


L’occasione per l’Italia, sottolinea Enrico Letta, è quella di “rendere evidenti e vincenti alcuni capisaldi della nostra politica estera, a cominciare dal multilateralismo, che pure ha avuto momenti difficili quando ci siamo ritrovati con Trump e Orban”.


“Dovremo saper dimostrare al resto del mondo che l’Italia è un Paese affidabile: perché per noi l’affidabilità vale il doppio rispetto a tutti gli altri, per un debito pubblico, che è tenuto in piedi dai mercati e dalle istituzioni internazionali”, commenta ancora con riferimento all’utilizzo dei fondi del Recovery Fund e alle sfide portate dalla pandemia.


“Il G20 italiano – dice in proposito – dovrebbe lanciare l’idea di realizzare a livello mondiale un indice per misurare il costo del non coordinamento: nella pandemia si è scoperto che non coordinarsi ha un costo economico e in vite umane”.


“Quanti morti in meno ci sarebbero stati, se avessimo avuto da subito uno stretto coordinamento transatlantico ed europeo?”, si domanda l’ex primo ministro italiano.


Pandemia, cambiamenti climatici e lotta contro la povertà e le disuguaglianze sono alcune delle sfide che la comunità internazionale si propone di affrontare nel 2021.


Per questo il programma della presidenza italiana del G20 ruota attorno a tre parole chiave: persone, pianeta e prosperità.


“Dobbiamo prenderci cura del pianeta e delle persone, assicurando una forte ripresa economica che sia al contempo inclusiva e sostenibile”, si legge nel sito del forum che, proprio per affrontare le problematiche connesse all’emergenza sanitaria globale, il prossimo 21 maggio ospiterà il G20 Global Health Summit a Roma.




2,418 visualizzazioni

La tua privacy è importante per noi, le tue informazioni sono sicure al 100% e non verranno mai condivise con nessuno

2020 © Cooperativa Editoriale Italia Futura, Via Paisiello 40 00191, Roma P. IVA 0000015628011007