• Giuliano Castellino

URSINO (ITALIA LIBERA SUD): MUSUMECI-ORLANDO, AGENTI DEL TERRORE!

URSINO (ITALIA LIBERA SUD): MUSUMECI-ORLANDO, AGENTI DEL TERRORE!


"Nessun partito politico, tutti allineati alla comoda logica del Partito Unico del Covid, interessati solo a mantenere le proprie poltrone. Nessuna associazione.

Solo e sempre noi, solo e sempre Italia Libera a raccontare la verità, a porsi a fianco del popolo, degli esercenti, di quei ristoratori che oggi vengono repressi, stanati locale per locale, da questure e caserme, da agenti, difensori non certo degli interessi della Patria e del suo popolo, quanto invece degli interessi dei partiti politici, ed esecutori degli ordini di questo governo, qualsiasi provvedimento scriteriato ed omicida esso possa emanare, fedeli nei secoli al "27" ed al motto "pecunia non olet"."


Siamo al gioco al massacro della nostra economia, siamo nuovamente alla repressione delle nostre libertà fondamentali, prima tra tutte quella di lavorare.


Non bastano, ai guitti locali Orlando e Musumeci, i sempre più soffocanti balzelli che schiacciano soprattutto i piccoli e medi esercenti, in gravi difficoltà economiche, non bastano le cartelle esattoriali che arrivano inclementi, non basta l'ennesima follia emendata dal consiglio comunale di Palermo che decreta la soglia di mille euro di debito col comune per bloccare le licenze degli esercenti debitori.


La stretta ulteriore la decide d'ufficio il governatore siciliano, al quale non soddisfa ancora il colore rosso attribuito alla sua regione, così la fa piombare di fatto in lockdown.


E tutto questo quando il numero dei contagi è pari al 9 dicembre, data in cui la nostra regione era in regime di colore giallo.

Scandaloso come a Palermo, questa dittatura sanitaria, sia riuscita a minacciare i genitori di non accettare a scuola quei bambini che non si fossero sottoposti al tampone, e ridicoli i risultati: su cinquemila bambini sono risultati positivi asintomatici solo 11 bambini, probabilmente anche falsi positivi.


È quella che emerge da questi risultati la dimensione della pandemia che vogliono raccontarci.


Una narrazione terrorizzante e coercitiva volta a spingere sempre più persone a sottoporsi ad un vaccino, con lo scopo di sperimentarlo sulla popolazione, utili cavie sacrificali della mafia farmaceutica.


I sindacati si sono volatilizzati, nessuno di loro che prenda le difese dei commercianti costretti a chiudere e fallire e dei loro impiegati, o quelle dei sanitari e parasanitari costretti a farsi sperimentare addosso gli effetti collaterali del vaccino, pena la sospensione non retribuita dal lavoro.


Nessun partito politico, tutti allineati alla comoda logica del Partito Unico del Covid, interessati solo a mantenere le proprie poltrone. Nessuna associazione.

Solo e sempre noi, solo e sempre Italia Libera a raccontare la verità, a porsi a fianco del popolo, degli esercenti, di quei ristoratori che oggi vengono repressi, stanati locale per locale, da questure e caserme, da agenti, difensori non certo degli interessi della Patria e del suo popolo, quanto invece degli interessi dei partiti politici, ed esecutori degli ordini di questo governo, qualsiasi provvedimento scriteriato ed omicida esso possa emanare, fedeli nei secoli al "27" ed al motto "pecunia non olet".


Non servono petizioni, non servono appelli lanciati sui social network, basta dirette Facebook. Solo la lotta paga!


Massimo Ursino

Italia Libera sud




1,196 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti