• Giuliano Castellino

SGARBI NON VOTA FIDUCIA A DRAGHI. ORA UNITI PER CONQUISTARE E LIBERARE ROMA

SGARBI NON VOTA FIDUCIA A DRAGHI. ORA UNITI PER CONQUISTARE E LIBERARE ROMA





Per Vittorio Sgarbi Draghi ha perso una occasione storica perché ha "compiaciuto gli appetiti dei partiti e ha deluso gli italiani che confidavano in lui"


La nuova maggioranza sembra perdere già un pezzo.


Il deputato Vittorio Sgarbi, infatti, ha annunciato che voterà "no" alla fiducia a quello che considera essere il governo "Draghi-Di Maio".



Il CANDIDATO SINDACO DI ROMA ha criticato duramente la lista dei ministri e ha parlato di "fotocopia del precedente". 


Nel mirino di Sgarbi è finito direttamente Mario Draghi che, a suo giudizio, è risultato essere "una terribile delusione". 


Il candidato - SOSTENUTO A ROMA ANCHE DALLA LISTA ANTAGONISTA E SOVRANISTA

ITALIA LIBERA - ha spiegato di aver riposto la massima fiducia nell’ex numero uno della Bce "ma le sue virtù non possono compensare la vera e propria metastasi di una malattia ben più grave del Covid: incapacità e incompetenza".


A Sgarbi non è andata giù la conferma di alcuni ministri, come Di Maio, Speranza e Francechini, che hanno fatto parte del Conte II.


Averli lasciati al loro posto, secondo Sgarbi, rende questo governo "una malinconica fotocopia del governo Conte, cercando solo di accontentare, in modo spudorato, tutte le componenti politiche". 


Ma non sono solo le conferme a non piacere a Sgarbi.

Quest’ultimo ha spiegato che ci sono "novità oscene come, per esempio, l'ammiccamento a Forza Italia con la Carfagna, il cui principale pregio è l'elaborazione della legge sulla prostituzione minorile che ha portato al processo Ruby (patetica vergogna)".


Secondo SGARBI Draghi ha perso una occasione storica in quanto ha "compiaciuto gli appetiti dei partiti e ha deluso gli italiani che confidavano in lui. Dopo lo scandaloso voto dei grillini opportunisti e poltronisti, ha avuto ragione ad andarsene Di Battista". 


Per questo Sgarbi ha annunciato che non voterà "il governo Draghi-Di Maio: un governo senza speranza nonostante Speranza".


OGGI SGARBI HA INOLTRE CHIESTO LA CACCIATA DI RICCIARDI, ARCURI E SPERANZA.


Se Sgarbi continuerà ad essere nemico del PUC (Partito Unico del Covid) e del PUD (Partito Unico di Draghi), rimanendo alternativa alla destra e alla sinistra e urlando libertà contro tecnocrazia e tirannia sanitaria, ITALIA LIBERA continuerà a sostenerlo nella corsa per la conquista e la liberazione del Campidoglio!

239 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti