• Giuliano Castellino

PERUGINI E E VIGI: #IOAPRO - GLI ESERCENTI DI ITALIA LIBERA SI UNISCONO ALLA PROTESTA E RILANCIANO

ADRIANA PERUGINI (IL POPOLO DELLE PARTITE IVA) E ALESSANDRO VIGI (IL POPOLO DEL LAVORO): #IOAPRO - GLI ESERCENTI DI ITALIA LIBERA SI UNISCONO ALLA PROTESTA E RILANCIANO


CASTELLINO (ITALIA LIBERA): NOSTRA FORZA MILITANTE A DIFESA DELLA MOBILITAZIONE DEI RISTORATORI!


"Apriremo già dal 14 gennaio, #disobbedienza ai Dpcm, sciopero fiscale, rottamazione totale di protesti, crif e cartelle esattoriali. NO ALL'ELEMOSINA DI STATO. LAVORO, LIBERTÀ E ZERO TASSE PER ALMENO 1 ANNO!"


"Le libertà fondamentali, il diritto al lavoro, la vita stessa non sono mai stati così limitati. Ribellarsi è un dovere, governo e comitati tecnico-scientifici non tradiscono solo la Costituzione, ma impediscono l'esercizio delle libertà naturali: è un attacco che grida vendetta al cospetto di Dio", il movimento Italia Libera, con Il Popolo della Partite Iva ed Il Popolo del Lavoro, si unisce alla protesta IO APRO - che ha già coinvolto già migliaia tra baristi e ristoratori in tutta Italia - e alza il tiro.


"Defraudare a chi lavora quella che la Chiesa definisce "giusta mercede" e opprimere i poveri sono peccati che gridano vendetta al cospetto di Dio - incalza la nota diffusa dal movimento - non si può uccidere così una nazione: apriremo come prima, per il lavoro, per le libertà, per il futuro stesso di un'Italia che non vuole piegarsi alla pandemia della fame imposta dalle direttive di un organismo internazionale - l'OMS - coinvolto in mille scandali e diretto dalla Cina".


"Apriremo già dal 14 gennaio, #disobbedienza ai Dpcm, sciopero fiscale, rottamazione totale di protesti, crif e cartelle esattoriali. La resistenza attiva a questa dittatura è il modo migliore per reagire - hanno aggiunto Adriana Perugini (Il Popolo delle Partita Iva) e Alessandro Vigi (Il Popolo del lavoro) - saremo sempre di più e nessuno riuscirà a fermarci."


Hanno concluso: "No dell'elemosina di Stato. Vogliamo solo libertà e lavoro. E blocco di ogni tassa per meno un anno!".


Anche Giuliano Castellino (ITALIA LIBERA) si è schierato con la mobilitazione dei ristoratori: "I nostri militanti sono pronti a sostenere questa lotta di lavoro e libertà. Andremo tutti a cenare da chi deciderà di tenere alzata la serranda. La nostra forza militante pronta a difendere i connazionali, i nostri legali pronti a difenderli. Uniti per la libertà!"




1,612 visualizzazioni

La tua privacy è importante per noi, le tue informazioni sono sicure al 100% e non verranno mai condivise con nessuno

2020 © Cooperativa Editoriale Italia Futura, Via Paisiello 40 00191, Roma P. IVA 0000015628011007