• Giuliano Castellino

NOI E GLI ALTRI. QUESTIONE DI STILE ED ESTETICA! UNIFORMARSI PER DISTINGUERSI

Aggiornato il: mar 26

NOI E GLI ALTRI.

QUESTIONE DI STILE ED ESTETICA!

UNIFORMARSI PER DISTINGUERSI


Il restauro sacrosanto che negli ultimi anni si è imposto il Movimento, il cambio di paradigma sociale e politico a cui prontamente ha dato le sue risposte per trovarsi puntualmente laddove sono in discussione le sorti dell'Italia, rappresentando l'unica vera opposizione al globalismo liberal-marxista, oggi tocca il suo apice strutturale - così oltre alle sue "ali" rappresentate oggi da AREA, Movimento di movimenti, rilancio del mondo nazional popolare e rivoluzionario, che deve dettare anche STILE, ESTETICA e FORMA - si dota di una ossatura al titanio espressa nelle 7 Leges.


Tra queste si fa accenno alla forma esteriore, ad un codice estetico per uniformarci all'interno e distinguerci all’esterno.


In fondo nulla di nuovo, si tratta di far rispettare a tutti i militanti, quei canoni estetici, quel "dress code" che é nostro da sempre, che ricalca lo stile dei bravi ragazzi che vivono la strada, dagli spalti all'attività politica di piazza, con quella sobrietà sportiva dello stile casual, con i suoi materiali, i suoi brand iconici che vestono tutti i nazional-rivoluzionari d'Europa.


Uniformarsi per distinguersi!





1,311 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti