• Giuliano Castellino

MEDIA ED EROI DA TASTIERA: NOI COME IL COVID, VOI INFAMI COME LORO!

LA DISINFORMAZIONE DI SISTEMA, I FALSI OPPOSITORI E GLI EROI DA SOCIAL:

NOI CONTEGGIATI COME I POSITIVI E I MORTI DI COVID!

VOI INFAMI, COME CHI GIOCA COL PALLOTTOLIERE!


di Giuliano Castellino


Sapete come calcolano il numero dei morti di Covid?

UNO MUORE, PER QUALSIASI MOTIVO, POI, UNA VOLTA MORTO, GLI FANNO IL TAMPONE ED ECCO CHE IL DEFUNTO, SE POSITIVO, VIENE CONTEGGIATO TRA I MORTI PER COVID.


Sapete come fanno ad etichettare le piazze del popolo in rivolta come forzanoviste o legate agli Ultras?

UN RAGAZZO VIENE FERMATO O ARRESTATO DURANTE O DOPO UNA MANIFESTAZIONE, PERCHÉ STUDENTE, PRECARIO, DISOCCUPATO, SOTTO SFRATTO, P.IVA, COMMERCIANTE O SEMPLICEMENTE COME UN ITALIANO CHE VORREBBE LIBERAMENTE USCIRE O NON INDOSSARE LA MUSERUOLA, E POI SI SCOPRE CHE SEGUE FN O CHE TIFA PER LA SUA SQUADRA E FREQUENTA LO STADIO.


E i bollettini terroristici dei media scrivono:

100 morti di Covid, il virus dilaga: restate a casa!

100 forzanovisti, o ultras, identificati: non è il popolo, sono i “violenti” a manifestare: restate a casa!


Non dicono di cosa siano morti veramente i primi, così come non vi raccontano chi siano nella vita di tutti i giorni i secondi.

Cancellate tutte le altre malattie, sparite le vite, il lavoro, la storia di chi simpatizza per FN o di chi tifa per una squadra di calcio.


IN ITALIA, ORMAI, CHI MUORE, MUORE SOLO DI COVID E CHI PROTESTA È DI FN O ULTRAS, E SE DI NAPOLI CAMORRISTA. NON SONO PADRI, LAVORATORI, COMMERCIANTI ecc., MA GENTE CHE VIVE FACENDO IL MILITANTE E IL TIFOSO DI CALCIO.


Ma, sapete chi è più infame in questa situazione?


Chi attacca il mainstream, e dice di opporsi alla narrazione criminale e terroristica del Covid, e poi quando lo stesso mainstream - come accade da anni, non da mesi, come fate voi poveri nuovi mentecatti di Facebook o delle dirette social! - criminalizza la lotta crede in tutto quello che racconta il mainstrem.


Gente così usa lo STESSO MODELLO NARRATIVO dei giornaloni pur dichiarando di non credere alle fake news dei giornaloni stessi.


Il fatto è che noi siamo QUEL PASSO IN AVANTI CHE SEGNA IL CAMMINO.

Ed oggi, che la protesta è uscita dai social ed è scesa in piazza, per voi SOCIAL MITOMANI sono calati like e pollicioni!


MA, INTANTO, DPCM DOPO DPCM CI STANNO CHIUDENDO TUTTO E RINCHIUDENDO TUTTI!


Invece di stare tutto il giorno su Facebook o Instagram a parlare del NULLA, entrate nel mondo reale: scendete in piazza, resistete, lottate per il lavoro e le libertà.


"Non manderemo mai i nostri figli a scuola con la mascherina" vi sentivo strillare sul palco del 5 settembre… "Ci faremo ammazzare"...

I vostri e nostri figli sono tutti a scuola con mascherina e infanzia scioccata.


PRESIDIO AD OLTRANZA – dicevate - e invece tutti "in vacanza".

Così oggi: “Non ci faremo MAI CHIUDERE!” e invece eccoci qua, di nuovo!

Ma davvero credevate di bloccare la peggiore tirannia della storia con gruppi Facebook e Telegram o qualche convegno con qualche medico coraggioso?


QUESTA È LA SFIDA PIÙ DURA MAI VISTA NELLA STORIA. O SI VINCE O CI SI ESTINGUE!


Scusate lo sfogo…

Non perdo certo la speranza, ma sono davvero insopportabili questi social!




1,121 visualizzazioni

La tua privacy è importante per noi, le tue informazioni sono sicure al 100% e non verranno mai condivise con nessuno

2020 © Cooperativa Editoriale Italia Futura, Via Paisiello 40 00191, Roma P. IVA 0000015628011007