• Giuliano Castellino

LORIS MAZZORATO CONTRO IL REGIME. UN GRIDO DI LIBERTÀ LANCIATO FORTE E CHIARO


LORIS MAZZORATO CONTRO IL REGIME. UN GRIDO DI LIBERTÀ LANCIATO FORTE E CHIARO


L'ex sindaco di Resana (Treviso) contro la dittatura sanitaria, finanziaria, giudiziaria e mass mediatica.


"Non è un luogo comune ma ora con il MES arriveranno molti miliardi, tantissimi, che servono ad alimentare ulteriormente corruzione: dalla politica ai medici, dalle forze dell'ordine ai giudici e, per finire, ai mezzi di comunicazione. L'Italia è il Paese con il più alto indice di penetrazione mafiosa e corruzione e si trova al 77° posto in fatto di libertà di informazione".


https://youtu.be/nTKYV_RJRUU

(GUARDA IL VIDEO COMPLETO)


di Giuliano Castellino


L'ex sindaco di Resana Loris Mazzorato si è scagliato contro il governo, i media, la finanza e le forze repressive (magistratura e forze di polizia): "Sono state uccise migliaia di persone. Quando è scoppiato il covid-19 o coronavirus i primi ricoverati subivano intubazioni con i ventilatori. Vi ricordate la mancanza di ventilatori? Ebbene, 9 su 10 morivano. Questi erano i protocolli da seguire e guai ai medici che obiettavano".


Paroli forti e decise quelle dell'ex sindaco del comune di Resana in provincia di Treviso che ha attaccato pesantemete tutto il sistema, dimostrando sia coraggio che una visione a 360 gradi.


Infatti Mazzorato non si è limitato ad attaccare la politica, ma si è scagliato contro tutte le dittature: quella sanitaria che ha imposto dei protocolli criminali, quella finanziaria, che sta strozzando i popoli e finanzia i propri "esecutori" e le mafie; quella giudiziaria e e quella mass mediatica che stanno sostenendo il potere.


Questo l'affondo dell'ex sindaco veneto: "Ora quasi tutti guariscono da quando hanno cambiato i protocolli. Cosa ci fa capire questo? Che i protocolli erano sbagliati e hanno ucciso – me ne assumo la responsabilità di quello che sto dicendo – migliaia di persone".


Loris Mazzorato ne ha anche sullo scudo penale: "Si vogliono tutelare!".


"Per nascondere le prove hanno obbligato medici a stare zitti e cremato le vittime, distruggendo le prove che sarebbero emerse con le autopsie. Qualche medico si è opposto e sappiamo quanti sono stati ridicolizzati ed emarginati. Lo scudo legale per il coronavirus servirà a dare l'immunità a molte figure responsabili di questi crimini contro l'umanità. Vogliono tutelare medici, sanitari, apparati dirigenziali delle strutture sanitarie, si parla anche per i politici stessi".


Parole molto forti che si aggiungono a quelle pronunciate poco dopo. Mazzorato ritiene che grosse responsabilità sono del Capo dello Stato e del Governatore della regione Veneto: "La magistratura non ha la forza di indagare e condannare i responsabili, proprio perché di parte".


I soldi del MES.

"Non è un luogo comune ma ora con il MES arriveranno molti miliardi, tantissimi, che servono ad alimentare ulteriormente corruzione: dalla politica ai medici, dalle forze dell'ordine ai giudici e, per finire, ai mezzi di comunicazione. L'Italia è il Paese con il più alto indice di penetrazione mafiosa e corruzione e si trova al 77° posto in fatto di libertà di informazione".


Ha concluso: "Anche se ho ricevuto denunce e intimidazioni, io non mi arrendo. E fino a che sono vivo, lotterò per la verità e la libertà: evviva la vita!"



241 visualizzazioni

La tua privacy è importante per noi, le tue informazioni sono sicure al 100% e non verranno mai condivise con nessuno

2020 © Cooperativa Editoriale Italia Futura, Via Paisiello 40 00191, Roma P. IVA 0000015628011007