• Giuliano Castellino

LE GUERRE DEL FUTURO ED IL SORPASSO CINESE

Aggiornato il: apr 5



LE GUERRE DEL FUTURO ED IL SORPASSO CINESE

di Guglielmo Quagliarotti Anche se è vero che in guerra la prima vittima è la verità, ci sono fatti inoppugnabili, che fanno da cornice al Cv19 e dei quali "L’ITALIA MENSILE" è stato il primo in Italia ad anticiparne la portata storica con una inchiesta ("La guerra del futuro", numero febbraio 2020) dove veniva denunciata con solare precisione l’arrivo di "armi più silenziose di un conflitto nucleare" . Cosa puntualmente avvenuta e di fronte alla quale occorre porsi dei grossi interrogativi. Cominciando dalla clamorosa notizia (ma non è l’unica come vedremo) pubblicata non da un giornale "cospirazionista" o peggio "populista", ma dal Corriere della Sera (con scarso rilievo per non urtare la suscettibilità delle potenti lobby Usa) relativa al plurimiliardario Bill Gates che – rileva il quotidiano - "aveva previsto tutto, il più lungimirante di tutti gli scienziati messi insieme, è stato lui, un imprenditore" . Talmente eccezionale, continua il quotidiano, che alla Conferenza annuale della Massachussetts Medical Society di Boston (lui, "profano" di medicina) annuncia una questioncella da poco; cioè l’arrivo di una possibile pandemia che avrebbe provocato milioni di morti. Lo stesso "visionario" businessman, che oggi ha già investito "the money" in una delle più importanti case farmaceutiche in procinto di arrivare alla scoperta di un vaccino anti-Cv19. Chapeau. Ma, al di là di notizie così "strane", di cui ci occuperemo in modo più approfondito nella prossima inchiesta su "L’ITALIA MENSILE di APRILE 2020, vediamo di mettere ordine a questi interrogativi. Il primo, ed è sicuramente il più sconvolgente, è per quale motivo mentre i titoli dei" "giornaloni" hahnno registrato per mesi l’escalation della guerra commerciale scatenata da Trump per impedire il sorpasso sia economico che tecnologico (leggi 5G) hanno accuratamente evitato di approfondire un tema centrale. Ovvero, il clamoroso "rimpallo" tra i due contendenti su chi abbia dato il via a questa pandemia epocale (esplosa, guarda coincidenza, con l’acuirsi di una nuova "guerra fredda") senza escludere l’ipotesi di un uso di armi batteriologiche a fini militari militari. La seconda domanda, non meno rilevante è per quale motivo i governi nazionali (cominciando dal nostro, ai vertici europei per numero di morti) non solo non hanno preso in considerazione l’avviso dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha annunciato già da quale che mese l’arrivo di una pandemia, ma non hanno predisposto i piani di contenimento del contagio con le relative infrastrutture sanitarie. Terza e ultima domanda: come si spiega, partendo dal Bel Paese (vedi caos Stato-Regioni veramente vergognoso) il mancato coordinamento e di una cabina di regia da parte della Ue? Forse perché in Italia, vedi Conte/Di Maio interessava il sorpasso cinese o ad altri, in giro per il mondo, che Trump crollasse e l'occidente terminasse la due fase di egemonia.

0 visualizzazioni

La tua privacy è importante per noi, le tue informazioni sono sicure al 100% e non verranno mai condivise con nessuno

2020 © Cooperativa Editoriale Italia Futura, Via Paisiello 40 00191, Roma P. IVA 0000015628011007