• Giuliano Castellino

ITALIANI LASCIATI ALL'ESTERO IN QUARANTENA. 2.000 EURO PER TORNARE A CASA, ABBANDONATI DAL GOVERNO



ITALIANI LASCIATI ALL'ESTERO IN QUARANTENA. 2.000 EURO PER TORNARE A CASA, ABBANDONATI DAL GOVERNO di Giuliano Castellino ITALIA VERGOGNA DEL MONDO. ABBANDONATI IN QUARANTENA NOSTRI CONNAZIONALI IN ARGENTINA, E DOPO SETTIMANE UNO SCOTTO DI 1.900 EURO DI VOLO PER TORNARE A CASA! ALTRA PAGINA INCREDIBILE NELL'ERA CORONAVIRUS. L'Italia del corona virus non è solo una nazione che ha lasciato morire i propri padri e nonni soli e disperati negli ospedali lombardi per interessi e per servire l'OMS. Non è solo uno Stato disarticolato, crollato nella sanità, nella scuole e nelle carceri, anima e cuore di una società degna di questo nome, non è solo uno Stato di Polizia che ha recluso 60 milioni di cittadini agli arresti domiciliari e ha condannato l'Italia a un futuro di povertà e crisi sociale, ma è persino una nazione che abbandona i propri connazionali al di là dell'Oceano, precisamente in Argentina, per intere settimane causa quarantena Corona Virus, per farli rientrare facendo loro pagare un volo aereo 1.900 euro! MILLENOVECENTO EURO. Questa è la vergognosa storia che ieri sera, ai microfoni de “La Voce della Nord”, ha raccontato il leader degli Ultras della Lazio Franco Costantino, vicenda che sta vivendo sulla propria pelle. Dopo 5 settimane, lo ripetiamo, dopo più di un mese, dopo averli costretti a passare una quarantena dall'altra parte del mondo, avendo già pagato e perso un biglietto aereo, il Governo ha completamente abbandonato i nostri connazionali, lasciandoli strozzare dalla compagnia aerea che per farli tornare in patria gli ha fatto pagare tariffa di andata e ritorno, pari a quasi 2 mila euro. Non è uno scherzo. Per fortuna il nostro Franco e i suoi amici si sono potuti permettere questa esosa spesa, ma il loro grido di rabbia e giustizia, oltre che per questa "cravatta" subita, con piena indifferenza dello Stato, va alle centinaia di nostri connazionali, senza le stesse possibilità di Costantino e dei suoi amici, che non sanno come fare ritorno a casa. Una storia sconvolgente, che deve uscire fuori, e che siamo pronti a condannare e denunciare con forza, per aiutare i moltissimi italiani in giro per il mondo (quasi tutti per motivi di lavoro, non per vacanza) abbandonati da questo Stato assente e da chi sta speculando sulla pelle di chi se la passa peggio.

0 visualizzazioni

La tua privacy è importante per noi, le tue informazioni sono sicure al 100% e non verranno mai condivise con nessuno

2020 © Cooperativa Editoriale Italia Futura, Via Paisiello 40 00191, Roma P. IVA 0000015628011007