• Giuliano Castellino

INIZIATO IL LAVAGGIO DEL CERVELLO: TERRORISMO PER VACCINARE TUTTI! E MARCHIARE I DISSIDENTI

INIZIATO IL LAVAGGIO DEL CERVELLO: TERRORISMO PER VACCINARE TUTTI!

E MARCHIARE I DISSIDENTI (CON UN FIORE A SEI PUNTE)


"Lo spot serve a far accettare il vaccino come unica soluzione, ma anche le decisioni del partito unico del covid che ci vorrebbe tutti chiusi in casa soggiogati ai loro racconti".


di Luigi Cortese


"L'Italia rinasce con un fiore" questo è lo slogan ideato dall'architetto Stefano Boeri, colui che ha inventato il fiore, che verrà usato sui 1500 gazebi per la vaccinazione da Covid-19, e lo spot con tanto di immagini desolanti con il sottofondo di musica triste.


Lo spot serve a far accettare il vaccino come unica soluzione, ma anche le decisioni del partito unico del covid che ci vorrebbe tutti chiusi in casa soggiogati ai loro racconti.


Questo piano, ben studiato con l'aiuto di esperti di marketing, è il tentativo estremo di convincere gli italiani a farsi inoculare un vaccino inutile, un vaccino ideato e costruito da aziende che negli anni si sono fatte conoscere per degli emeriti fallimenti.


Ma la cosa che più deve preoccupare è il fatto di usare un simbolo per poter convincere gli italiani.


Infatti Boeri suggerisce di fare indossare una primula per identificare chi è vaccinato, così da isolare chi non l'ha fatto con l'intento di far scattare la molla dell'imbarazzo e costringere tutti a vaccinarsi.


Ebbene vogliono marchiare letteralmente il popolo, creando così un gruppo di persone che si sentiranno in diritto di giudicare e allontanare chi si rifiuta di sottostare ai dettami della Dittatura Sanitaria.


Vogliono zittire chi dissente rendendolo riconoscibile, ma non hanno capito che non serve, i figli veri dell'Italia, quelli che da marzo lottano per la libertà, non si sono mai nascosti e mai lo faranno, siamo noi la rinascita della nazione siamo noi L'ITALIA LIBERA.




2,527 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti