• Giuliano Castellino

IERI PER OGGI DOMANI COME IERI UNA MAREA CHE MONTA DA UN OCEANO DI GUERRIERI

IERI PER OGGI

DOMANI COME IERI

UNA MAREA CHE MONTA

DA UN OCEANO DI GUERRIERI








Per cosa dovrei vivere

per chi dovrei morire

non c'è più niente da fare

non c'è più niente da dire


Devo soltanto

pensare a guadagnare

i soldi per tornare

l'indomani a lavorare


Tutti gli amici si sono sistemati

non ci sono più fratelli

non ci sono camerati


Un solo fiume

perduto in mille rivoli

una sola avanzata

dispersa in mille vicoli


Ma laggiù

laggiù all'orizzonte

vedo una marea che monta

da un oceano di guerrieri


Uomini e donne

uniti come ieri

una marea che monta

da un oceano di guerrieri


Ho sognato che eravamo

un unico destino

un solo canto unanime

su un unico cammino


Non più impegnati

a redigere barriere

per servire gli interessi

di assetati di potere


Non più divisi

un'unica realtà

un'unica bandiera

di una sola identità


Da un solo oceano

fluiscono mille rivoli

in una sola piazza

conducon mille vicoli


Ma laggiù

laggiù sull'orizzonte

vedo una marea che monta

da un oceano di guerrieri


Uomini e donne

uniti come ieri

una marea che monta

da un oceano di guerrieri


Ieri per oggi

domani come ieri

una marea che monta

da un oceano di guerrieri

245 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti

La tua privacy è importante per noi, le tue informazioni sono sicure al 100% e non verranno mai condivise con nessuno

2020 © Cooperativa Editoriale Italia Futura, Via Paisiello 40 00191, Roma P. IVA 0000015628011007