• Giuliano Castellino

GOV. DI LIBER. NAZ.: DIMISSIONI CONTE? NOSTRO L'UNICO GOVERNO IN CARICA. PRONTI A LIBERARE L'ITALIA


GOVERNO DI LIBERAZIONE NAZIONALE: DIMISSIONI CONTE? NOSTRO L'UNICO GOVERNO IN CARICA. PRONTI A LIBERARE L'ITALIA!


Il Governo del Partito Unico del Covid sembra aver vita breve, imminente la fine del Conte-Casalino bis.

Cade il Governo della dittatura sanitaria globalista?

Pronto e già in carica il Governo di Liberazione Nazionale.


I nostri ministri sono già "sul piede di guerra", pronti a liberare l'Italia dalla dittatura sanitaria, finanziaria, giudiziaria, culturale e mediatica.


Pronta la verità scientifica sul Covid grazie al Ministro della Salute e della Vita prof. Belli, pronti i protocolli di cura grazie alla sua vice Dondini, ed è pronta anche la necessaria riforma della giustizia che tutti gli italiani attendono, con le proposte del Professore e Avvocato Carlo Taormina.


Il nostro Saraceni, Ministro degli Interni, non esiterà ad abrogare Dpcm e leggi liberticide.

I dicasteri degli Esteri e della Difesa, con Fiore e l’ammiraglio Cabras, sono già al lavoro per restituire sovranità ed indipendenza alla nostra nazione; la Zecca della Banca d'Italia "nazionalizzata" è pronta a stampare moneta non a debito e di proprietà del popolo, unica vera soluzione per uscire dalla crisi, grazie al nostro Ministro dell'Economia professor Galloni. Altro che Recovery o Mes, entrambi strumenti dell’usura europeista.


Il Ministro della Famiglia, dottoressa Ancofora, si prenderà cura di rimettere il cuore dell'Italia, che batte per la vita, al suo posto, i ministri Vigi, Perugini, Lanna e Cappellini (Industria e Commercio, Partite Iva, Turismo e Sviluppo) lavorano uniti all’unico scopo di far ripartire il lavoro che stanno massacrando a vantaggio dei boss della “filantropia” 2.0.


Ai professori Massai e Provenzale il compito di rilanciare Scuola e Cultura, per fornire agli italiani gli antidoti necessari a liberarci dalla tirannia mediatica e culturale, facendo rinascere la capacità di ragionare, umiliata dal pensiero unico.


Di Cosimo si occuperà di gioventù e Sciorilli di alleanze con gli Usa, ormai schierati su posizioni nazional-popolari.


Infine, Castellino avrà il compito di far attuare quello che possiamo definire un programma veramente rivoluzionario di liberazione nazionale perché ispirato alla nostra tradizione e alla nostra identità.


1,431 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti