• Giuliano Castellino

FUOCHI DI RESISTENZA DA BELGRADO: POPOLO SERBO ESEMPIO!



FUOCHI DI RESISTENZA DA BELGRADO: POPOLO SERBO ESEMPIO!


Ci sono popoli e popoli.

Quello serbo è guerriero e sa combattere per la libertà.

Baluardo d'Europa contro i globalisti e l'Uck a fine millennio, oggi esempio di resistenza all'OMS.


di Giuliano Castellino


Notte di scontri e tensione in Serbia dove il governo ha annunciato un nuovo coprifuoco contro il coronavirus.

A Belgrado manifestanti "armati di bandiera nazionale" hanno assediato e poi fatto irruzione in Parlamento. 


Il solo annuncio di un nuovo inasprimento delle regole anti-Covid (divieto di uscire nel fine settimana) ha scatenato proteste e mobilitazioni.


Un migliaio di manifestanti si è ritrovato davanti al Parlamento, contestando il presidente serbo Aleksandar Vucic.


Alcuni manifestanti hanno fatto irruzione nel parlamento, ingaggiando pesantissimi scontri contro la polizia.

Sui social rimbalzano le immagini dei tafferugli, con fermi, arresti e mezzi dati alle fiamme. 

 

Molti manifestanti si sono radunati senza mascherine e uniti come un popolo vero - alla faccia del distanziamento sociale - ed hanno attaccato chi si sta vendendo all'Oms, a Gates e alla Cina.


Da settimane i media in Serbia stanno terrorizzando la popolazione, parlando di situazione sanitaria peggiorata e aumento del numero di contagi e dicessi.


Anche il presidente Vucik aveva tentato di terrorizzare la popolazione con un video-messaggio alla nazione: "Tutti gli ospedali di Belgrado sono quasi pieni. I dati a Belgrado sono pessimi. Stiamo optando per un lungo coprifuoco per il fine settimana, da venerdì a lunedì".


A nulla però sono servite le parole del Premier e la campagna dei media, il popolo di Serbia non ne vuol sentire di un nuovo lockdown.


I serbi, a differenza di milioni di europei, non hanno Barbara D'Urso, non vivono su Facebook e sono figli della dura guerra contro la Nato.

Questo ha forgiato un popolo ancora con un carattere combattivo, che non è facile sottomettere, imbavagliare e prendere per i fondelli.


Da Belgrado fumi di resistenza, che il popolo serbo sia davvero un esempio per tutti.

330 visualizzazioni

La tua privacy è importante per noi, le tue informazioni sono sicure al 100% e non verranno mai condivise con nessuno

2020 © Cooperativa Editoriale Italia Futura, Via Paisiello 40 00191, Roma P. IVA 0000015628011007