• Giuliano Castellino

FREE JULIAN ASSANGE

FREE JULIAN ASSANGE


Il 2021 si apre con una grande notizia per tutti gli uomini liberi e tutti coloro che cercano la verità: Julian Assange non sarà estradato negli USA, dove, in caso di condanna; avrebbe dovuto scontato ben 175 anni di carcere.


Alla base della decisione del tribunale penale di Londra, vi sarebbero le condizioni di salute mentale e fisica del giornalista australiano, ritenuto a rischio di suicidio.

Ricordiamo che Assange è rinchiuso dall’Aprile 2019 nel carcere di massima sicurezza di Belmarsh (Londra).


Alla luce della decisione del tribunale inglese, Assange non può più restare in quel carcere e deve essere liberato. La sua stessa difesa ha dichiarato che chiederà l’uscita su cauzione.


Gli USA hanno già dichiarato che faranno ricorso e la conferma di tale decisione è arrivata dall’ambasciata americana di Londra.


Il governo americano accusa Assange di spionaggio, per aver rivelato del 2010 documenti militari riservati.


Sarebbe convenuto però, agli Stati Uniti l’estradizione? Probabilmente essa si sarebbe rivelata un’arma a doppio taglio, poiché gli stessi avvocati del giornalista avrebbero potuto portare come difesa le prove schiaccianti dei crimini di guerra commessi in Medio Oriente; oltre che alle email della candidata alle presidenziali americane del 2016, Hillary Clinton, dal suo server personale durante il periodo in cui era segretario di Stato.


La lotta al deep state e ai suoi servi continua e gli uomini liberi non mollano.

Si può chiudere un copro in una cella ma non la sua voce è le sue idee.




1,073 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti