• Giuliano Castellino

ERA L'8 APRILE... IL DIRITTO DI PRIMA LINEA: LA LUNGA MARCIA VERSO IL 5 SETTEMBRE!


ERA L'8 DI APRILE... IL DIRITTO DI PRIMA LINEA, LA LUNGA MARCIA VERSO IL 5 SETTEMBRE!



https://www.radioglobo.it/24362/castellino-forza-nuova-medici-coronavirus/


Era l'8 di aprile dell’anno del Signore 2020, tutti eravamo agli arresti domiciliari senza alcuna colpa dentro città militarizzate, il terrorismo mediatico imperversava mentre qualcuno cantava dai balconi e altri mettevano striscioni con scritto "Andrà tutto bene!".


Conte parlava alla nazione almeno una volta a settimana e Barbara D'Urso impartiva gli ordini con i suoi tutorial su come lavarsi bene le mani.


Noi, già il 10 marzo, alla vigilia del lockdown lombardo e una settimana prima di quello nazionale, organizzammo un concerto contro quarantena e Stato di Polizia: ci attaccarono tutti in nome del senso di responsabilità e della pubblica salute!


L'8 aprile, poi, sfidammo il mondo, in perfetta solitudine, contro la farsa della pandemia, violando le restrizioni dalla Lombardia alla Sicilia.


Iniziò, quindi, la battaglia di Pasqua e la nostra sfida totale all'Oms, al governo cinese di Conte e alle false opposizioni capeggiate da Fontana e Zaia. Eravamo soli, visti sempre come i soliti matti.


Poi arrivarono il 25 aprile ed il 1 maggio e già eravamo meno soli, fuochi di resistenza si accendevano qua e là, fino al 30 maggio e al 6 giugno quando quei fuochi erano già più intensi e numerosi.


Settimane di studi, ricerche, mobilitazioni e occasioni di aggregazione, una strada faticosa, ma necessaria per un percorso di lotta per le libertà che ci sta conducendo verso questo storico 5 settembre.


Finalmente siamo tanti rivoli uniti in un solo fiume, una marea che monta da un oceano di guerrieri.

Uomini e donne uniti come non mai che danno ragione al vecchio detto: "Non puoi fermare un fiume in piena!".



423 visualizzazioni

La tua privacy è importante per noi, le tue informazioni sono sicure al 100% e non verranno mai condivise con nessuno

2020 © Cooperativa Editoriale Italia Futura, Via Paisiello 40 00191, Roma P. IVA 0000015628011007