• Giuliano Castellino

DOMENICA SCENDETE IN CAMPO CON NOI PER LA LIBERTÀ CONTRO LA DITTATURA DI CONTE!



CASTELLINO (FORZA NUOVA ROMA): ROMA GRIDA LIBERTÀ. DOMENICA NUOVA MOBILITAZIONE CONTRO LA DITTATURA CONTE E GLI ARRESTI DI MASSA Berlino si è rivoltata a Pasqua, ieri è stato il turno di Londra, Rio e molte città americane. Domenica scorsa a Roma - nonostante il regime abbia tentato di soffocare il nostro grido "stringendo la sua mano sulle nostre gole" - in cielo si è innalzato il nostro urlo di libertà! Ormai i popoli stanno capendo che dietro il coronavirus e gli arresti di massa si nasconde la volontà di imporre nuove tirannie e interessi finanziari, sempre con il sostegno del terrorismo mediatico. Dopo l'iniziativa di Pasqua sulla libertà di culto lanciamo un'altra provocazione per domenica prossima. Partita a calcio all'aria aperta: "Prendi a calci la quarantena, i romani contro gli arresti di massa!". Anche Roma deve gridare LIBERTÀ! Come lo stanno facendo altre capitali. Non solo. È ora di svegliare tutta Italia e chiedere il conto alla Regione Lombardia e alla Regione Abruzzo sugli scandali "ricoveri degli anziani" e delle responsabilità sulla strage di anziani, lasciati infettare, morire soli così, grazie a quelle bare, si è potuta lanciare la pandemia e la zona rossa. Perché le due regioni governate da Lega e Fratelli d'Italia hanno voluto consegnare l'Italia all'Oms, alla dittatura Conte-Colao e alla Cina? Perché si sono prestati al terrorismo mediatico e alla tirannia sanitaria? Perché le destre lombarde, sovraniste e non, oppure i sempreverdi antifascisti, non stanno sul piede di guerra? Battaglia difficile e scomoda questa? Fa nulla: ce la intestiamo noi, senza problema. Da nord a sud. Da Aosta a Palermo, uniti come un solo uomo, chi ha lasciato morire un solo anziano "come un cane", senza famiglia, senza sacramenti, senza conforto, avrà il nostro disprezzo e la nostra rabbia. Chi ha venduto la nostra nazione a forze ed interessi internazionali avrà la nostra opposizione, chi ci ha privato e continua a privare della nostra libertà troverà la nostra resistenza. Altro che "Bella Ciao" dai balconi il 25 aprile, chiusi dentro casa, degni eredi di nonni vili ed imboscati. DOMENICA SCENDETE IN CAMPO CON NOI PER LA LIBERTÀ CONTRO LA DITTATURA DI CONTE! ROMA ALZA LA TESTA, ROMA SI RIBELLA, ROMA NON SI ARRESTA! Soprattutto dopo le notizie di oggi: i dati dello Spalanzani confermano che a marzo 2020 non c'è stato un morto in più rispetto al 2019. Siamo stati tutti reclusi per nulla. O meglio, per addomesticarci a questa nuova dittatura. FORZA NUOVA ROMA PER LA LIBERAZIONE NAZIONALE!

0 visualizzazioni

La tua privacy è importante per noi, le tue informazioni sono sicure al 100% e non verranno mai condivise con nessuno

2020 © Cooperativa Editoriale Italia Futura, Via Paisiello 40 00191, Roma P. IVA 0000015628011007