• Giuliano Castellino

CASTELLINO (FORZA NUOVA): "DALLE PRIMULE DI ARCURI ALL'ESERCITO DI DRAGHI"

CASTELLINO (FORZA NUOVA): "DALLE PRIMULE DI ARCURI ALL'ESERCITO DI DRAGHI"





"Fatto fuori Arcuri (che oltre all'affare Covid aveva in mano anche Alitalia ed Ilva), nel silenzio assoluto della sua ex maggioranza, Draghi mette un generale al suo posto. Alla presenza ingombrante di Servizi, Polizia (Gabrielli) e Leonardo (ex Finmeccanica) nel governo, si aggiunge ora quella di un militare per guidare la vaccinazione di massa. Ecco a cosa serviva Draghi!", Giuliano Castellino commenta così la nomina di Figliuolo a nuovo commissario Covid.


"Le esultanze del duo Salvini-Berlusconi (e quelle di Renzi) e le proposte di "sovranità vaccinale" della destra radicale sono solo la beffa che va oltre il danno, reazioni che ci lasciano ancor di più l'amaro in bocca.


Ancora una volta, la tirannia liberal-democratica gira solo le facce della stessa medaglia e con la variante più recente della narrazione terroristica e criminale del Covid marcia spedita verso gli obiettivi globalisti del grande reset: tutti vaccinati, una nuova umanità "mascherata" e distanziata, povertà sostenibile, elemosine e ristori. Con le nazioni che perdono quel residuo di sovranità, indipendenza e giustizia sociale da consegnare a Bruxelles e alla tecnocrazia".


"L'Italia di Draghi - conclude Castellino - è la continuazione più muscolosa e sbirresca dell'Italia di Conte: la tirannia sanitaria, finanziaria, giudiziaria e mediatica, oggi priva di opposizione parlamentare, tiene il popolo sotto scacco.

Senza una reazione popolare e nazionale non ci sarà futuro per l'Italia e gli italiani.


Le soluzioni non sono né i ristori né i vaccini: la libertà si conquista con la rivoluzione!".

463 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti