• Giuliano Castellino

CASTELLINI (FN VERONA): TOSI SIMBOLO DELL'IPOCRISIA E DEL TRADIMENTO DELLE DESTRE ITALIANE

CASTELLINI (FN VERONA): TOSI SIMBOLO DELL'IPOCRISIA E DEL TRADIMENTO DELLE DESTRE ITALIANE


L'ex sindaco di Verona, muovendosi e nascondendosi dietro la moda liberal style e richiamando una sorta di principio di responsabilità individuale, si dice contrario al green pass con l’imposizione (se fosse lui a decidere) al pagamento delle spese mediche per chi non si vaccina.


Conscio o non conscio dell'impossibilità della realizzazione di quanto di dichiarato, dovrebbe almeno rendersi conto che, secondo questo principio, dovremmo far pagare le cure mediche a chi fuma, a chi esagera con l'alcool, a chi vìola il limite di velocità e si schianta contro un muro, seppur senza recare danni alla collettività.


Quindi secondo Tosi, uno paga le tasse da tutta la vita ma è costretto a pagarsi le cure mediche se non vuole sottostare ad una vaccinazione facoltativa.


Ma ancora peggio è che le sue parole, in barba alla sfera individuale, evidenziano invece pesanti riferimenti al collettivismo piuttosto che al liberalismo, facendo di lui solo l'ennesimo e noioso esponente politico fidelizzato al team dei promotori di libertà se e solo se condizionata all'accettazione di un ricatto, in questo caso di un vaccino.


Tosi, magari con più verve di Sboarina, ci sta sventolando in faccia il green pass come negli anni 70 si sventolava il libretto rosso di MAO a giustificazione di ogni crimine senza contraddittorio per arrivare all’obbiettivo di un controllo sociale globale.


Così Tosi si dimostra ancora una volta uno dei tanti attori di questo sistema che, continuando a sventolarsi liberale, finirà per utilizzare qualsiasi scusa (oggi sanitaria) per processare ogni contro-pensiero.


Luca Castellini

FN Verona




178 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti