• Redazione/litaliamensile

1 MAGGIO: I CANTERINI DEI DIRITTI SOCIALI SONO SPARITI. FALSI COME IL CORONAVIRUS

Aggiornato il: mag 1


1 MAGGIO: I CANTERINI DEI DIRITTI SOCIALI SONO SPARITI. FALSI COME IL CORONAVIRUS


Domani sarà il 1 maggio. Siamo a 110 giorni dall'inizio dell'era coronavirus e a due mesi dagli arresti di massa. Come avevamo previsto dietro alla pandemia si nascondeva ben altro: una dittatura sanitaria orchestrata da Oms, Cina e Bill Gates, la complicità di governatori di Regione incapaci e uno Stato disarticolato che è crollato di fronte all'emergenza. Domani sarebbe dovuta essere la festa del Lavoro e dei lavoratori, ma sindacati, post ed ex comunisti, ancora una volta, tradiscono e voltano le spalle agli italiani, rimanendo chiusi dentro casa e non rivendicando nessuna mobilitazione. Proprio oggi che uno Stato di Polizia e di controllo sta mettendo in ginocchio la nazione, che il popolo è alla fame, recluso da settimane, senza lavoro, cassaintegrato, precario e abbandonato dal regime, i vampiri del proletariato fanno "ciao ciao" ai nostri lavoratori. Altro che "Bella Ciao": questi hanno salutato le lotte sociali e si sono venduti alle forze internazionaliste, alla Cina, a Conte, ai nemici dell'Italia e agli strozzini degli italiani. In Italia non si muore di coronavirus, né di pandemia: si muore di disoccupazione, debiti con le banche e carestia. Con milioni di italiani terrorizzati dai media e dalle multe, incapaci di reagire alle prepotenze di un regime illegale e illegittimo. Ma quali mascherine, ma quale rispetto delle distanze sociali: qui bisogna scendere in strada e riconquistare la nostra libertà! Tutto il resto è noia. Ma quali mascherine e distanze (a)sociali, bandiere tricolori e lotte sociali!

157 visualizzazioni

La tua privacy è importante per noi, le tue informazioni sono sicure al 100% e non verranno mai condivise con nessuno

2020 © Cooperativa Editoriale Italia Futura, Via Paisiello 40 00191, Roma P. IVA 0000015628011007