Paragone Si Prostra Alla Nato. Fusaro E La Donato Si Chiamano Fuori. Toscano Non Riesce A Raccogliere Le Firme: I Dissidenti Sono Chiamati Alla Mobilitazione! 

Paragone Si Prosta Alla Nato. Fusaro E La Donato Si Chiamano Fuori. Toscano Non Riesce A Raccogliere Le Firme: I Dissidenti Sono Chiamati Alla Mobilitazione!

La tavola rotonda di venerdì 5 agosto organizzata da Italia Libera e L’Italia Mensile , dove di fatto si ritrovano le piazze del 5 settembre 2020 e quella del 9 ottobre 2021, assume oggi un’importanza storica.

ANCORA UNA VOLTA È IL POPOLO DELLA RESISTENZA A PRENDERE LE REDINI DELLA LOTTA!

Unire, nei valori e nelle idee, il fronte del dissenso, in una grande alleanza anti-globalista, in una PENTECOSTE DI LIBERTÀ.

Queste le parole della Donato, Italia Sovrana e Popolare:
Le elezioni anticipate al #25settembre sono il perfetto meccanismo per impedire l’aggregazione di un fronte unitario contro la deriva antidemocratica in corso da anni. Infatti le proposte sono diverse e concorrenti. In più, l’obbligo di raccogliere le firme in cartaceo in poche settimane è il capestro finale per impedire la presentazione delle liste dei nuovi partiti o movimenti.
Chi ci prova, con fatica e impegno, va sostenuto e apprezzato.
Personalmente, non mi candiderò in alcuna lista, perché credo che questa frammentazione del dissenso non consenta una rappresentanza trasversale e forte dei quella parte del Paese che chiede un deciso cambio di rotta. Ho deciso di non candidarmi per non dovere competere con altri che considero in molti casi amici e compagni di strada e contro i quali avrei dovuto scontrarmi in campagna elettorale.
Ribadisco la mia vicinanza a Francesco Toscano, Marco Rizzo, Antonio Ingroia che mi hanno sostenuta a Palermo.
Auguro ai vari schieramenti in corsa di raggiungere l’obiettivo con il più ampio consenso possibile ed auspico che il giorno dopo le elezioni, visto che non siamo riusciti a farlo prima, si possa trovare la strada della cooperazione e della collaborazione.
Io ci sono, ed il mio modo di esserci è quello di tirarmi fuori da qualunque dinamica che alimenti scontri invece di incontri e collaborazione.

2 commenti su “Paragone Si Prostra Alla Nato. Fusaro E La Donato Si Chiamano Fuori. Toscano Non Riesce A Raccogliere Le Firme: I Dissidenti Sono Chiamati Alla Mobilitazione! 

  1. Signori! Le idee sono importanti , ma vanno anche espresse in un italiano corretto, giusto x non farsi prendere in giro: gli articoli fateli rivedere a un correttore di bozze bravo (non a uno di quelli della ” mutua”…).
    Paragone si Prostra!, non Paragone si “prosta”…
    E un consiglio sostanziale: dal vostro gruppo lasciate fuori chi ha un passato ( da 5Giuda o altro) politico, specie in questa legislatura non ancora dissolta e specie se ha votato a favore di anche uno solo dei provvedimenti tendenti ad assassinare cittadini italiani, ad attentare alla Costituzione e a realizzare il colpo di stato sostanziale, x quanto non dichiarato apertamente, che ha portato il paese a cadere nell’attuale strapiombo…

  2. Il movimento 5 stelle cambia pelle, ma non cambia vizio, infatti dopo la fuoriuscita del sen. Paragone con la costituzione di Italexit, dopo l’investitura di Giuseppe Conte a capo del partito e la successiva scissione di Di Maio, operazioni tutte preordinate al salvataggio dei seggi di quanti oggi occupano un posto nel parlamento dei nominati, il metodo non è cambiato, dal momento che imperversa una totale assenza di democrazia interna e si manifestano con prepotenza imposizioni verticistiche che calpestano la dignità degli iscritti.
    Tutto questo inoltre mal si concilia con un partito, come voleva apparire Italexit, che dovrebbe portare avanti un progetto politico condivisibile e realistico, che invece non esiste, atteso che l’unico scopo del partito Italexit per l’Italia, come risulta dall’art.2 dello statuto, si riduce all’uscita dall’Europa e dall’euro, fine certamente condivisibile ma del tutto utopistico e strumentale soltanto alla cattura dei voti di sprovveduti cittadini.
    Partiti come Italexit non solo vanno ignorati, ma, se necessario, devono essere combattuti perché ingenerano, come tutti gli altri partiti, confusione negli elettori e fanno sorgere inutili speranze nei cittadini ormai allo sbando, trasmettendo loro messaggi non sempre sinceri.
    Statuto del Partito politico «Italexit per l’Italia»
    Art. 2.
    Oggetto e finalità
    2.1. «Italexit per l’Italia» è un Partito politico/culturale che promuove
    iniziative di carattere politico, culturale, sociale con l’obiettivo
    di promuovere l’uscita dell’Italia dall’Unione europea e ripristinare la
    sovranità monetaria in luogo dell’euro, nel rispetto della Costituzione
    del 1948, dello Stato di diritto, della libertà personale e della solidarietà
    sociale.
    2.2. «Italexit per l’Italia» è fondato sul confronto democratico e
    consapevole, riconoscendo a tutti gli iscritti un effettivo ruolo di partecipazione,
    anche nel rispetto delle minoranze e promuovendo le pari
    opportunità tra donne e uomini.
    Alfredo Lonoce

Rispondi a Alfredo Lonoce Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.