MILANO E TRENTO: IL POPOLO DEL DISSENSO IN PIAZZA A SETTEMBRE

Giuliano Castellino

La resistenza non va in ferie e lavora per due grandi eventi, uno a Milano domenica 3 settembre, uno a Trento sabato 9 settembre.

A Milano sarà Family Pride, una grande mobilitazione a favore della famiglia naturale e tradizionale contro gli attacchi globalisti.

Il nuovo ordine mondiale, dopo aver tolto Dio dalla vita di popoli e nazioni, aver cancellato culture e tradizioni, vuole annientare anche la Famiglia – nucleo centrale e vitale di ogni comunità – e l’identità sessuale.

È ora di dire basta a Gender e attacchi ai nostri figli.
Domenica 3 settembre tutti a Milano.

Il sabato seguente, 9 settembre, sarà Trento la città del dissenso.
Una vera maratona, dalle 10 alle 20, per dire no alla società della sorveglianza.

Contro il modello orwelliano del controllo totale, contro Ztl, Città a 15 minuti, identità digitale, intelligenza artificiale e ogni forma di pass.

Basta screen, telecamere, tirannia digitale e sostituzione tecnica.

Liberiamo le città dai sorveglianti!

L’Italia libera e popolare e la comunità militante e culturale de L’ITALIA MENSILE sosterranno entrambe le iniziative e parteciperà con militanti e simpatizzanti alle mobilitazioni.

Siamo quel TRICOLORE che si è innalzato in ogni piazza del dissenso, continuiamo ad essere la lotta, la resistenza e l’unità popolare contro il golpe globale del Great Reset.

Milano e Trento, dopo Roma il 2 settembre, perché l’unità nella pluralità deve superare anti, veti, personalismi e tutto ciò che divide.

Perché è solo l’unità di popolo che può portarci alla vittoria!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *