Il futuro non è la Nato

La nuova composizione dei BRICS controllerà l’80% della produzione mondiale di petrolio grazie all’incorporazione di Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti e Iran.

Inoltre, il nuovo blocco BRICS+ registrerà una forte crescita del PIL che rappresenterà il 30% del PIL globale e supererà i 30mila miliardi di dollari.
(di Oscar Rotundo)

https://telegra.ph/Argentina-tra-il-servilismo-dellopposizione-e-lopportunit%C3%A0-multipolare-dei-BRICS-09-10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *