Alternativa Per L’Italia

ALTERNATIVA PER L’ITALIA: l’alleanza anti-globalista diventa sempre più forte e più ampia.

Dal green pass ai valori, il sovranista Simone Di Stefano e il cattolico Mario Adinolfi fondano il movimento contro restrizioni, Bruxelles e Nato.

Il leader di Exit e il fondatore del Popolo della Famiglia, oggi 11 luglio, giorno di San Benedetto, presenteranno il movimento “Alternativa per l’Italia”

Come data di battesimo hanno scelto proprio l’11 luglio, San Benedetto, patrono d’Europa.

Perché la nostra visione del Vecchio Continente non è certo quella di questa Unione europea, di Draghi e della Von der Leyen, quella dell’euro, che ci ha affamato, quella che ci ha reso schiavi con il Green Pass o ci ha avvelenati con i vaccini anti-Covid.

Questa Europa, tecnocratica e globalista, che in questi giorni ha inserito l’aborto nella sua carta dei diritti umani, è il nemico da cui liberarci.

In questa resistenza, che da trenta mesi lotta e cresce in Italia, in Europa e in tutto il mondo, oggi nasce un nuovo fuoco.

Il Popolo della Famiglia di Mario Adinolfi ed Exit di Simone Di Stefano, con l’aggiunta di altre realtà della galassia del dissenso si ritrovano e si uniscono, rafforzando ancor di più quell’alleanza anti-globalista che sta mettendo in crisi il mondialismo oppressivo e dominante.

A loro favore, inoltre, Adinolfi e Di Stefano presentano i dati di un sondaggio commissionato ad hoc e realizzato da BiDiMedia.

In questa rilevazione, Alternativa per l’Italia (anche il nome è un richiamo esplicito alla tedesca AfD) è già al 2% (alle politiche del 2018 Il Popolo della Famiglia e Di Stefano Premier presero quasi 1 milioni di voti), con un “potenziale” del 5%.

Alternativa per l’Italia si pone come forza anti-sistema, contro la partitocrazia, oltre le ideologie, oltre la destra e la sinistra e si rivolge alla plurale galassia del dissenso che da due anni e mezzo si oppone e resiste alla narrazione del Covid, alla guerra della Nato, ai governi tecnocratici, al golpe globale del Great Reset.

Pone la libertà al centro, non vuole scendere in discussioni sul passato, rifiuta dibattiti storici e si pone come obiettivi primari l’uscita dalle emergenze, dall’Ue e dalla Nato.

Non solo, coniuga istanze sociale e valori cristiani.

Adinolfi, in una recente intervista a Luca Telese, spiegava di essere per la cancellazione “con il Napalm” della legge 194 e dell’aborto. Per poi passare anche al divieto del divorzio, pur essendo separato.

Noi facciamo il più grosso in bocca al lupo a Simone e Mario, la resistenza ha bisogno di gente come loro!

Un commento su “Alternativa Per L’Italia

Rispondi a Gianluigi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.